Pavia, 5 dicembre 2017 - «Questa è la prima messa feriale in pausa pranzo». Don Patrizio Faggio, parroco di San Teodoro, ieri ha accolto così i fedeli che hanno voluto assitere alla funzione eucaristica celebrata al centro della giornata «per dare un senso a quello che facciamo» come ha detto il sacerdote. All’innovativa proposta hanno risposto quindici di persone. «Mi stupisco che nessuno ci abbia mai pensato prima - ha commentato al termine della messa Aldo Moschi -. Con le mie attività, presenziare a una funzione alle 13,15 è molto comodo, non mi spezza la giornata. Appena potrò, verrò sicuramente: farà bene al mio spirito e al mio corpo, perché così mangerò meno».

L'idea è piaciuta molto anche a Maria Teresa Bosco: «Offre la possibilità a chi vorrebbe andare a messa anche nei giorni feriali, ma non può per motivi di lavoro, di essere presente. E’ l’occasione per prendersi una pausa dagli impegni quotidiani e pensare un po’ allo spirito. In una chiesa così bella poi, fermarsi a pregare una mezz’ora è anche meglio. Peccato che il Comune non abbia mai pensato a mettere una freccia che la indichi. Eppure con il parcheggio di piazzale Oberdan vicino, è comoda da raggiungere anche per chi arriva in auto».

Soddisfatto al termine della messa pure il parroco: «Sono contento che la mia proposta sia stata accolta positivamente. Una quindicina di persone presenti credo sia un buon numero, che mi invita ad andare avanti. Anche perché non erano tutti miei parrocchiani coloro che si trovavano seduti sui banchi. Ho visto quattro o cinque persone che conoscevo, mentre le altre probabilmente venivano da fuori e con il passaparola forse nei prossimi giorni se ne aggiungeranno altre».