Milano, 2 gennaio 2018 - Ha presentato ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere di essere scarcerato e posto ai domiciliari Raffaele Rullo, accusato di avere ucciso con premeditazione, insieme a sua madre Antonietta Biancaniello, l’ex calciatore Andrea La Rosa. L’informatico si trova in cella a San Vittore a Milano dallo scorso 14 dicembre, giorno in cui è stato ritrovato il cadavere della vittima, in un fusto di gasolio nell’auto della 59enne. Intanto è atteso nelle prossime settimane l’esito della perizia disposta dal gip Livio Cristofano, che dovrà chiarire con esattezza le cause della morte del trentacinquenne.