Lodi, 12 gennaio 2018 - La polizia stradale di Lodi e Guardamiglio fa un bilancio in grigio dell’anno trascorso: in auto si corre ancora troppo e si guida dopo aver bevuto oppure senza cinture e con il cellulare in mano. Sono i punti focali che emergono dai dati divulgati dalla polstrada, al comando della dirigente Patrizia Villano, riguardanti l’attività svolta nel 2017. In tutto sono state impiegate 3502 pattuglie di vigilanza stradale di cui 2383 lungo l’Autosole e accertate 12186 infrazioni al codice stradale. Spiccano 1605 casi di eccesso di velocità accertati con telelaser, 466 sanzioni per uso di cellulare alla guida, 544 per mancato uso di cinture di sicurezza e 237 guide in stato d’ebbrezza.

Ritirate 536 patenti e 697 carte di circolazione con decurtazione di 17522 punti dai documenti di guida. Il super lavoro dei poliziotti riguarda anche 652 incidenti che risultano essere aumentati del 12 per cento rispetto ai 580 del 2016. Si contano, di questi, 213 sinistri con lesioni e 4 schianti con esiti mortali con una diminuzione del 42 per cento rispetto alle 7 vittime del 2016. Aumentano purtroppo gli ubriachi al volante: nel 2016 212, nel 2017 sono stati 237 e questo nonostante la continua sensibilizzazioni in merito alle conseguenze.

Le prove all’etilometro sono state 1260. Si aggiungono 12 denunciati per guida sotto l’effetto di droga. L’attenzione delle pattuglie è ancora più alta nelle notti del fine settimana quando si cerca di prevenire le così dette stragi del sabato sera e sono stati eseguiti 41 servizi, con l’impiego di 73 pattuglie, ad hoc. Sono stati anche sequestrati, ai fini della confisca, 20 veicoli di conducenti che guidavano con tasso alcolemico superiore a 1,5 grammo per litro o drogati. Pugno di ferro, inoltre, contro gli autisti e le ditte di mezzi pesanti che non rispettano il codice della strada. Controllati in tutto 3674 mezzi pesanti di cui 3514 italiani, 142 dell’Unione europea e 18 extra europei. Le sanzioni qui sono state 7100. Non sono mancati centri mobili di revisione con 38 servizi e 179 mezzi controllati e 143 multe. 

Dodici i posti di controllo indirizzati ai trasporti di sostanze alimentari, 125 i veicoli su cui sono state eseguite verifiche con 41 violazioni. Sul fronte animali vivi 24 posti di controllo, 62 mezzi e 50 violazioni. Si sommano 99 controlli a 795 veicoli, con 33 violazioni e 15 sequestri amministrativi per irregolarità dell’assicurazione. Sul fronte polizia giudiziaria si contano 9 fermi/arresti, 271 denunce e 10 veicoli sequestrati/recuperati.