Sant'Angelo, 19 marzo 2017 - Notte e domenica di lavoro per soccorritori e forze dell’ordine a causa di una raffica di incidenti e feriti.

Le prime chiamate al 118 risalgono a questa notte all’una e 40 e poco prima delle 2. Due ambulanze, prima della Croce bianca di Sant’Angelo e poi della Croce rossa di Lodi, hanno rispettivamente trasportato in ospedale un 46enne e un 28enne che avevano alzato troppo il gomito e accusavano i sintomi di un’intossicazione etilica. Gli interventi sono proseguiti oggi. Un ottantenne è caduto a Sant’Angelo intorno alle 10.20 in viale Partigiani ed è stato preso in cura da un’ambulanza della Croce bianca di San Colombano. Schianto auto moto, per fortuna lieve, invece, alle 12.20 a Zelo Buon Persico sulla strada provinciale 415. In ospedale è finito soltanto un uomo di 74 anni raggiunto da un equipaggio della Croce bianca di Paullo. Ai rilievi invece hanno pensato i carabinieri. Infine alle 15.50 ci sono stati due infortuni senza gravi conseguenze negli impianti sportivi di via Cortese a Sant’Angelo, con un ferito di 24 anni e a Lodi Vecchio, dove è stato visitato un 43enne. Rutte le persone coinvolte in questi soccorsi sono state accompagnate per accertamenti all’ospedale Maggiore di Lodi.