Lodi, 6 novembre 2017 - Pizzicato sul treno senza biglietto minaccia personale delle ferrovie, il conducente lo fa scendere in stazione e lo affida alla polizia. Ma l’uomo, furibondo, danneggia a calci l’ufficio degli agenti e viene denunciato. Alle 23 di ieri la polizia ferroviaria è intervenuta allo scalo ferroviario di Lodi per prendere in consegna un napoletano che il personale delle ferrovie ha fatto scendere nel capoluogo disponendo una fermata straordinaria di un Frecciabianca.

Il provvedimento è stato preso perché l’interessato, oltre a non avere con sé regolare biglietto di viaggio, una volta ripreso avrebbe minacciato il controllore. Sceso dal mezzo, però, l’uomo, noto alle forze dell’ordine per diversi reati, ha preso a calci la porta del posto di polizia e resistito agli agenti. Risponderà quindi davanti al giudice per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.