Parabiago, (Milano) 17 giugno 2017 - Per alcuni bambini di città una gallina e un vitello sono tanto esotici quanto una tigre. E quello che ogni giorno trovano nei loro piatti "cresce al supermercato". Importante quindi far sapere loro che le fattorie sono invece a volte proprio vicino casa, a chilometro zero. E che è lì che viene prodotto tanto di ciò che poi finisce sulle loro tavole. Si è concluso così con la visita presso l'azienda agricola Banfi il percorso del progetto "Coltiva Parabiago Mangiando" promosso dall'Amministrazione comunale e, in particolare, dall'Ecomuseo.

"I nostri bambini non sanno che anche il nostro territorio offrè realtà agricole così importanti - ha commentato l'assessore Marika Slavazza, anche lei presente alla visita -. Dare loro la possibilità di vedere, toccare animali di fattoria e apprendere come si producono latte e farina, è sicuramente un apprendimento importante perchè rende reale e vero qualcosa che solitamente leggono sui libri". Da ricordare che l'azienda zootecnica parabiaghese Banfi produce anche latte che arriva poi ai consumatori grazie anche al distributore automatico che si trova via Marconi. E intanto da non perdere oggi alle 15 la passeggiata all' "Oasi di pace e bellezza" in via Unione 1, accompagnati da Giuseppe Franzosi dottore in scienze agrarie: si tratta di percorsi sensoriali per conoscere e approfondire le presenze arboree e le erbe aromatiche. La visita - organizzata da Legambiente, da l'Ecomuseo e dal Parco dei Mulini - è libera e non necessita di prenotazione.