Lecco, 2 aprile 2017 – I democratici lecchesi stanno con l'ex Premier Matteo Renzi. In base alle consultazioni degli iscritti nei 39 circoli del Partito democratico in provincia di Lecco, la mozione dell'ex segretario nazionale è stata votata da 424 militanti, pari al 68,17%. Quella del ministro della Giustizia Andrea Orlando ha raccolto invece 196 schede, pari al 31,51% e infine quella del governatore della Puglia Michele Emiliano è stata scelta da appena 2 tesserati, pari allo 0,32%. L'affluenza complessiva, sebbene giudicata buona da parte dei vertici del partito, è stata del 57,71%.

Con Matteo Renzi si sono schierati praticamente tutti i big della polita locale, a partire dal sindaco del capoluogo Virginio Brivio sino al segretario Fausto Crimella, che pure alle precedenti primarie aveva sposato la causa di Pier Luigi Bersani, passando per il deputato Gian Mario Fragomeli, il consigliere regionale Raffaele Straniero, il “notabile” ex senatore Antonio Rusconi e molti sindaci. Hanno sostenuto e sostengono invece Andrea Orlano i più giovani, guidati dall'onorevole Veronica Tentori e dal segretario dei Giovani democratici Davide D'Occhio e il vice Michele Castelnovo.

In base ai risultati alla Convenzione provinciale di mercoledì sera, durante la quale verranno eletti i rappresentanti per la Convenzione nazionale in programma a Roma per domenica, i delegati saranno 82 per la mozione Renzi e 38 per la mozione delo Guardasigilli Orlando, mentre nessuno rappresenterà la mozione Emiliano