Tremenico (Lecco), 11 ottobre 2017 – In Valvarrone tornano i giornali in edicola. In seguito alla decisione dei vertici della società che gestisce il trasporto pubblico locale di non garantire più il trasporto dei quotidiani e dei periodi sui propri bus, è stato raggiunta una soluzione tra gli editori, il distributore dei giornali, il Consigliere provinciale Giuseppe Scaccabarozzi e il il sindaco di Tremenico e presidente dell’Unione dei Comuni della Valvarrone Flavio Cipelli.

“Ringrazio tutti gli attori coinvolti nella vicenda per la loro piena disponibilità a trovare una soluzione continuativa per proseguire la distribuzione dei giornali in Valvarrone, garantendo così il servizio di informazione in valle - commenta con soddisfazione Giuseppe Scaccabarozzi -. Un ringraziamento anche alla società di trasporto pubblico locale Sab Autotrasporti Bergamo, che per alcuni mesi ha garantito comunque il servizio, per darci il tempo di trovare una soluzione alternativa”.“Sono molto felice che si sia riusciti, attraverso un dialogo costruttivo, a trovare un'alternativa condivisa per la distribuzione dei giornali, garantendo, anche ai cittadini della Valvarrone, il fondamentale diritto all'informazione - aggiunge Flavio Cipelli -. Plaudo ai commercianti della Valle che si sono attivati al fine di ampliare le loro attività e aprire nuove edicole. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per risolvere il problema, l'Amministrazione provinciale, i colleghi sindaci di Introzzo, Sueglio e Vestreno, gli editori, la società di distribuzione e, in particolar modo, l’operatore locale che si è messo a disposizione della comunità per la buona causa”.

La soluzione, già in vigore in questi giorni, prevede che l’agenzia di distribuzione consegni tutti i giorni le pubblicazioni all’edicola esclusiva di Vestreno mentre a Sueglio e Tremenico le pubblicazioni verranno recapitate grazie alla preziosa collaborazione di un operatore locale.