Nibionno (Lecco), 10 febbraio 2018 – Una 42enne che lavora in un bar ha preso la scossa parrebbe per una presa elettrica scoperta. L'infortunio sul lavoro si è verificato nel pomeriggio di oggi a Nibionno in via Alessandro Manzoni. Per soccorrere la donna sono subito intervenuti i sanitari del 118 insieme ai vigili del fuoco. Sono stati mobilitati anche i carabinieri e i funzionari del servizio di Prevenzione sui luoghi di lavoro dell'Ats della Brianza per accertare eventuali responsabilità. La signora folgorata fortunatamente se l'è cavata con tanto spavento ma nulla di troppo grave. Dopo le prime cure è stata trasferita in ambulanza all'ospedale Fatebenefratelli di Erba.

In mattinata invece un imprenditore di 59 anni di Oggiono è caduto da una scala da circa un metro di altezza all'interno di un'azienda di lavorazione delle lamiere di via Vignola. Nella caduta ha picchiato la testa a terra rimediando un trauma cranico commotivo. Per soccorrerlo sono accorsi sempre i sanitari del 118 con i volontari della Croce rossa di Valmadrera e i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecco. Nonostante i timori iniziali anche lui se l'è cavata con lesioni non troppo gravi ed è stato accompagnato in ospedale all'Alessandro Manzoni di Lecco.