Lecco, 11 agosto 2017 – Agenti della Polizia locale contro il lavoro nero e il capolarato. Da Regione Lombardia hanno stanziato 6.500 euro per istituire una task force apposita, composta da cinque operatori, tra cui due sottufficiali e tre agenti, sotto la supervisione del comandante Franco Morizio.

I prescelti seguiranno anche appositi e specifici corsi di formazione e specializzazione. “In particolare, con i servizi che verranno posti in essere, a fronte anche di una analoga esigenza espressa dalla Prefettura di Lecco, ci si prefigge di operare controlli sui veicoli e passeggeri che giungono in città e impiegati per la distribuzione di dépliant o volantinaggio in genere”, spiegano da Palazzo Bovara. “Tali attività sono principalmente svolte da cittadini excromunitari che potrebbero non essere legati da alcun rapporto di lavoro con chi li accompagna e li lascia per le vie di Lecco, ripassando poi, al termine della giornata lavorativa, a riprenderli per ritornare nelle città di provenienza”. Analogamente, verranno eseguiti controlli mirati controlli in cantieri edili, per la verifica della regolarità degli operanti.

I controlli verranno effettuati con gli ispettori dell'Ispettorato territoriale del lavoro di Lecco e della Cassa edile provincia di Lecco per tutto agosto e sino alla fine di novembre.