Lurate Caccivio, 5 dicembre 2017 – Luca Apostoli e Alessio Rigamonti, designer e fondatori dello studio di architettura Apostoli&Rigamonti, hanno ricevuto venerdì 1° dicembre la menzione d’onore per il progetto Vwt – Vertical Wind Tunnel, il simulatore di caduta libera realizzato a Pero, alla cerimonia di consegna del Compasso d’Oro 2017. L’edizione 2017 del celebre Compasso d’Oro Adi International Award era, infatti, dedicata alle eccellenze del design per il tema Sport – Performance and Innovation. Una giuria internazionale composta da Makio Hasuike (Presidente), Edgardo Angelini, Jacopo Giliberto, Carlton Myers, Diego Nepi Molineris, Lu Xiaobo e Umberto Zapelloni, ha ritenuto che il progetto a firma dei due architetti lariani costituisse un’eccellenza sia dal punto di vista del design sia come impianto sportivo: capace di rappresentare il perfetto connubio tra ricerca, innovazione, tecnologia e responsabilità. Il Vertical Wind Tunnel di Pero è un progetto sportivo legato alla pratica del paracadutismo, attualmente si tratta dell’impianto più grande al mondo. Producendo un flusso d’aria generato da turbine elettriche, analogo a quello ottenuto lanciandosi da un aereo da 4000 metri, l’impianto permette in maniera sicura di volare a corpo libero in una camera di volo circolare del diametro di 5,20 metri e dell’altezza di 8 metri. Le turbine, spingendo l’aria in appositi condotti che conducono alla camera di volo, creano un vero e proprio cuscino che, sostenendo il corpo, permette di liberarsi in caduta come in caduta libera a più di 200 chilometri all’ora. Il progetto architettonico, tutto made in Como, è costato circa quattro anni di studi ed è stato promosso da Aero Gravity, un gruppo di paracadutisti “atterrati a Milano dai quattro angoli del pianeta” – come recita la presentazione del tunnel verticale – convinti che il loro sia uno degli sport più belli del mondo. E che tutti, almeno una volta nella vita, debbano provare a volare. Info sul progetto www.aerogravity.it.