Como, 12 agosto 2017 - Lo scorso 5 agosto aveva ricevuto un decreto di espulsione dall'Italia e la notte scorsa non ha trovato niente di meglio da fare che aggredire tre ragazze diciannovenni che alle due di notte stavano passeggiando in piazza Vittoria, dirette verso casa. Un giovane nigeriano di 24 anni, senza fissa dimora, forse infastidito dal loro chiacchiericcio, è piombato alle loro spalle e ha sferrato un violento calcio alla gamba di una delle tre amiche, facendola cadere a terra

A difendere la loro compagna ci hanno pensato le altre due ragazze che hanno cercato di far desistere il bruto, prendendosi anche loro una razione di schiaffi, sberle e pugni. L'extracomunitario ha desistito solo quando da un bar vicino sono arrivati di corsa alcuni avventori, che avevano sentito le urla disperate delle tre giovani. Sulle sue tracce si sono mossi anche gli uomini di una volante che l'hanno intercettato in via Cardorna. Qui il giovane nigeriano, già noto alle forze dell'ordine, ha cercato di aggredirli brandendo un asse di legno, così ha rimediato altre due denunce a piede libero per violenza a pubblico ufficiale e possesso di oggetti atti ad offendere. Le tre ragazze in lacrime sono state portate al Pronto Soccorso del Sant'Anna dove sono state medicate, ne avranno per sette giorni.