Rovato (Brescia), 9 febbraio 2018 - Il vagone è vuoto, lui le si siede accanto e poi comincia ad accarezzarle le gambe. Lei scappa, ma il molestatore la insegue e la spinge con violenza contro la porta della toilette. Ha vissuto momenti drammatici una ventiduenne di Coccaglio lo scorso 5 febbraio in treno, riuscita per un pelo a sfuggire all'uomo che voleva approfittare di lei in pieno giorno ma è stato arrestato. E' un quarantenne senegalese, pregiudicato e privo di documenti di soggiorno. I carabinieri della compagnia di Chiari gli contestano la tentata violenza sessuale, lesioni personali, ricettazione e contraffazione.

L'episodio è avvenuto qualche giorno fa alle 13 su un convoglio proveniente da Milano e diretto a Brescia. La ragazza avrebbe dovuto arrivare a Rovato ma all'altezza di Treviglio ha provato disperatamente a scendere dal treno perché quell'uomo l'aveva palpeggiata e poi scaraventata contro la porta del bagno. Solo una reazione decisa della malcapitata le ha consentito di sfuggire alla presa e di chiedere aiuto al personale di Trenord.  Il quarantenne aveva cercato di fuggire tra i vagoni ma è stato raggiunto e consegnato ai carabinieri alla stazione di Rovato. Addosso aveva 40 orologi di marche prestigiose contraffatti.