"Senza campo non ci sto". Le Zebre di Parma in aiuto del Saronno Rugby

Il video con la squadra emiliana e i nazionali Lorenzo Pani e Giovanni Licata per chiedere all’amministrazione comunale un terreno da gioco adeguato .

Nuovo prestigioso contributo per la campagna #senzacampononcisto del Saronno Rugby, per la richiesta di un campo da gioco regolamentare. Da tempo la società saronnese si trova senza un campo dedicato in città. I giovani atleti si stanno dividendo da qualche mese tra il campo del Matteotti, affidato all’Fbc Saronno, e lo stadio comunale. La società ha mostrato grande intraprendenza portando anche i piccoli a giocare al parco del Lura, ma la necessità di un campo è sempre più stringente. A inizio stagione oltre un centinaio di persone, in rappresentanza delle famiglie dei piccoli atleti, hanno firmato una lettera aperta per l’amministrazione per chiedere una soluzione più consona. Subito dopo è iniziata la campagna #senzacampononcisto.

L’ultimo step questa settimana, quando è stato realizzato e condiviso sui canali social delle Zebre di Parma e del Saronno Rugby un video che vede protagonisti i giovani rugbisti saronnesi con i campionissimi della nazionale italiana Lorenzo Pani e Giovanni Licata che militano, appunto, nelle Zebre, la franchigia italiana di rugby della Federazione italiana rugby, una delle due squadre italiane che partecipa all’Urc (United rugby championship), prestigioso campionato interconfederale in cui militano squadre scozzesi, gallesi, irlandesi e sudafricane.

In poche ore il video ha collezionato oltre 4.000 visualizzazioni e centinaia di condivisioni. Agli appelli dei giovani atleti saronnesi si aggiungono quelli degli azzurri Lorenzo Pani e Giovanni Licata: "Chiediamo una mano alle istituzioni affinché le passioni di questi ragazzi possano essere coltivate".

"Ringraziamo le Zebre di Parma che hanno supportato e rilanciato la nostra campagna per garantire il diritto allo sport ai più piccoli. Ora aspettiamo risposte concrete e urgenti dalla nostra amministrazione con cui stiamo dialogando ormai da tempo", ha commentato Raffaele Monteleone, presidente del Saronno Rugby.

Le Zebre si aggiungono alle molte realtà del rugby di base e dei protagonisti del mondo della palla ovale che si sono mobilitati per sostenere la causa del Saronno Rugby: dall’allenatore della nazionale italiana Gonzalo Quesada a campioni internazionali del calibro di Sergio Parisse, Martin Castrogiovanni, Paul Griffen, Paolo Vaccari, Diego Dominguez.