ROSELLA FORMENTI
Cronaca

Donna vola dalla finestra. Fratture e lesioni. Si indaga su una lite

La giovane di 29 anni è ricoverata al Circolo, non sarebbe in pericolo di vita. Con lei nell’abitazione c’erano il proprietario di casa e un altro uomo.

Donna vola dalla finestra. Fratture e lesioni. Si indaga su una lite

Donna vola dalla finestra. Fratture e lesioni. Si indaga su una lite

Un volo da cinque metri di altezza, in piena notte: tragedia sfiorata a Cassano Magnago in una casa di corte, tra domenica e lunedì, quando intorno all’una una giovane donna di 29 anni è precipitata da una finestra. Sul posto i sanitari intervenuti con l’elisoccorso, i vigili del fuoco, i carabinieri. Una caduta che poteva avere gravi conseguenze ma fortunatamente la ventinovenne, ricoverata all’ospedale di Circolo di Varese, con fratture agli arti, non è in pericolo di vita: non ha riportato nessuna lesione ad organi vitali.

Che cosa sia accaduto nell’alloggio della casa di corte in via Rosnati è ancora da chiarire da parte dei carabinieri della compagnia di Busto Arsizio e della stazione di Cassano Magnago, che stanno indagando sulla vicenda.

Elementi importanti potranno essere forniti dalla vittima della caduta dalla finestra, ieri ancora non era chiaro se si fosse trattato di un incidente oppure di un gesto volontario o se la donna fosse stata spinta durante la lite che pare fosse scoppiata nell’abitazione, per questo gli inquirenti attendono di poter ascoltare la ventinovenne. Si tratta comunque di una vicenda che si inserisce in un contesto di emarginazione sociale legata alla tossicodipendenza. I militari hanno già raccolto la testimonianza dei due uomini che erano con lei, un italiano di 46 anni, proprietario dell’alloggio, e un nordafricano, che hanno fornito la loro versione dei fatti.

I tre stavano trascorrendo la serata insieme. Per motivi ancora da chiarire, sembra che sia scoppiata una lite, piuttosto violenta. Poi l’incidente, il volo da cinque metri, da una finestra, della giovane, che ieri, ricoverata in ospedale, ancora non era nelle condizioni di poter essere ascoltata dai carabinieri e raccontare cosa sia accaduto.

Al momento ciò che è risultato evidente è la situazione di disagio e di emarginazione sociale, comune ai due uomini e alla donna, tutti e tre senza un’occupazione, già noti alle forze dell’ordine, con precedenti per reati legati alla dipendenza da droghe.

Una tragedia sfiorata, con quel volo dalla finestra, ma le cause potranno essere spiegate dalla ventinovenne che sarà, forse già oggi o nei prossimi giorni, ascoltata dai carabinieri.