Barbara Agogliati, sindaco di Rozzano
Barbara Agogliati, sindaco di Rozzano

Rozzano (Milano), 6 ottobre 2018 - Sì ai divieti ma niente multe. Il sindaco di Rozzano, Barbara Agogliati (Pd), si schiera dalla parte dei pendolari che vivono ai margini della città metropolitana di Milano.

Cosa pensa del blocco alle automobili diesel Euro 3?
«Siamo consapevoli che il controllo della qualità dell’aria sia importante, ma riteniamo la misura troppo drastica. La Regione tenta di mettere una toppa alla procedura di infrazione avviata dall’Unione europea a maggio per il costante superamento dei livelli di Pm10 in modo scomposto e temiamo anche inefficace».
Perché criticate il provvedimento?
«Si vanno a scaricare i disagi sulle famiglie meno abbienti che non hanno la possibilità economica di cambiare l’auto, e sui Comuni che hanno l’onere dei controlli. Riteniamo soprattutto molto penalizzante questa misura per tutti i cittadini che utilizzano l’auto per necessità lavorative. Forse in Regione non si rendono conto che per molti comprare un’auto non è un investimento che si possa fare dall’oggi al domani. L’inquinamento non riconosce i confini, pertanto ci chiediamo quale sia la ratio per cui a Rozzano vige il blocco e in alcuni comuni nostri contermini, Pieve Emanuele, Lacchiarella, Locate, Binasco, gli Euro 3 sono liberi di circolare e di inquinare. In più abbiamo la circolazione della tangenziale».
Cosa si dovrebbe fare?
«Sarebbero ben altre le misure serie da adottare ma forse si preferisce far girare l’economia dell’automotive. A tutti i cittadini posso consigliare di mettere il filtro antiparticolato, che ovviamente ha un costo inferiore rispetto al cambio dell’automobile. E comunque, se si vuole combattere l’inquinamento si devono incentivare i trasporti pubblici, potenziare il teleriscaldamento, investire nella riqualificazione energetica degli edifici».
Multerete chi non rispetterà il divieto?
«Siamo obbligati a far rispettare le leggi, anche se la polizia locale di una città come Rozzano ha altre priorità dalle quali non può essere distratta».