Varese non trema e centra le semifinali di IhL. Feltre travolta 5-1, sabato inizia la serie con Appiano. A Como non riesce la rimonta contro Pergine

Varese e Pergine vincono gara-5 e accedono alle semifinali di IhL, battendo rispettivamente Feltre e Como. Varese conferma il suo status di favorita, mentre Como esce con onore dalla competizione.

Che il vento fosse cambiato si era già capito dopo la "manita" messa a segno in gara-4. E nella sfida decisiva, con il sostegno del proprio pubblico, Varese non ha tremato. I Mastini hanno travolto Feltreghiaccio per 5-1 staccando un soffertissimo pass per le semifinali di IhL. Una partita mai in discussione, con i campioni in carica che hanno ipotecato il successo già nel primo parziale concluso avanti di tre reti a firma di Tilaro, Piroso e Majul (MvP della serata). I gialloneri hanno poi dilagato nel secondo tempo coi gol di Mazzacane e Pietroniro, inframezzati dal punto della bandiera dei veneti. Varese, considerata la favorita per il titolo, è sopravvissuta in una serie iniziata malissimo con due sorprendenti ko. Il momento di svolta si è materializzato con la rimonta in gara-3: lì i Mastini si sono salvati per un pelo, riuscendo poi a far valere la propria superiorità nei due incontri successivi. Ora in semifinale ci sarà l’Appiano, una squadra superiore a Feltre e che in Regular Season ha già dimostrato di poter mettere in difficoltà Varese. La serie si svolgerà ancora al meglio delle cinque partite, con gara-1 prevista per sabato pomeriggio alla Acinque Arena.

Impresa sfumata invece per Como che si è arresa, sempre in gara-5, a Pergine per 6-3. I lariani hanno subito fin dai primi minuti gli assalti dei più quotati avversari e si sono trovati sotto 4-1 (rete biancoblù di Terzago) già al termine del primo tempo. Gli uomini di mister Da Rin hanno poi tentato l’ennesima rimonta di questa serie accorciando con Vozovik e Stanko, ma nel finale Pergine ha spento ogni speranza siglando altri due gol. Le Linci ora sfideranno Caldaro in semifinale. Per Como termina una stagione ricca di alti e bassi (tante ottime prestazioni alternate a diversi ko pesanti), ma con la consapevolezza di aver messo in difficoltà una squadra costruita per vincere il titolo. I lariani sono andati avanti a sorpresa nella serie, anche se poi nelle ultime gare non si sono mai realmente avvicinati alla vittoria. Tuttavia le basi per poter fare bene il prossimo anno sembrano esserci assolutamente.