Sogno Coppa del Mondo. Bormolini a caccia del bis: "A Cortina per vincere»

Dopo il successo a Carezza, il livignasco torna ancora in pista nel gigante parallelo "Siamo una squadra molto forte con diversi atleti che possono fare risultato" .

Bormolini a caccia del bis: "A Cortina per vincere"

Bormolini a caccia del bis: "A Cortina per vincere"

di Fulvio D’Eri

Maurizio Bormolini è partito col piede giusto in Coppa del Mondo e oggi a Cortina cerca subito il… bis! È in gran spolvero il fortissimo snowboarder livignasco che, nella prova di apertura della stagione dello Snowboard Parallelo disputata giovedì sulla pista Pra Tori nella località di Carezza in provincia di Bolzano, ha letteralmente sbaragliato la concorrenza vincendo la gara di gigante parallelo al termine di un serrato duello, nella finalissima, con il compagno di squadra Edwin Coratti, superato di soli 16 centesimi, per una festa tutta azzurra.

Quello di Carezza per Bormolini, atleta dell’Esercito, è stato il terzo successo in Coppa del Mondo (il primo in un gigante parallelo) e il settimo podio assoluto. Nel suo palmares spiccano i due successi in slalom parallelo maturati in apertura di 2023 a Bansko (Bulgaria) e Bad Gastein (Austria). "È incredibile, è la mia prima vittoria in un gigante parallelo ed è per me una grande emozione – le prime parole di Bormolini, ventinovenne di Livigno -. All’inizio ho fatto un po’ fatica a trovare la miglior condizione. Poi in semifinale e finale è andato tutto per il verso giusto. Abbiamo lavorato bene durante la preparazione sui ghiacciai e alla fine i risultati si vedono". Niente male, come inizio, per un Bormolini che la scorsa stagione è andato veramente ad un passo dalla conquista della Coppa assoluta di Snowboard Parallelo, persa per soli 4 punti, e di quella di Speciale, persa per soli 2 punti, e che poco prima del via dell’annata 202324 ha dichiarato senza mezzi termine quale sia l’obiettivo stagionale: "Quest’anno voglio vincere la Coppa del Mondo".

Punto. Senza se e senza ma, col supporto di un team qualificato e della sua Livigno che lo supporta e gli permette di poter preparare la stagione con tranquillità. E di preparare (si spera) al meglio le Olimpiadi di Milano Cortina 2026, visto che le gare di Bormio si disputeranno proprio a casa sua, a Livigno. Ma non c’è tempo di riposare per il formidabile atleta dell’Esercito che oggi sarà al via di un altro gigante parallelo. L’obiettivo? Vincere o, comunque, racimolare punti preziosi in chiave Coppa del Mondo. "Ora c’è la gara in notturna di Cortina, dove troveremo sicuramente buone condizioni. Siamo una squadra molto forte, con molti atleti che possono fare risultato".