Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Eurovision 2022, chi rappresenta la Serbia e la canzone: Konstrakta

Il singolare testo di "In corpore sano" tradotto in italiano

cristiana mariani
Spettacoli
featured image
Konstrakta all'Eurovision 2022 con la Serbia

 Ana Đurić, vero nome di Konstrakta, è fra le cantanti più d'esperienza dell'edizione 2022 dell'Eurovision Song Contest. Konstrakta, classe 1978, è anche l'artista in attività dal maggior numero di anni: la portacolori della Serbia è nel mondo della musica dal 2007, quando è stata co-fondatrice del gruppo, diventato poi molto famoso in Serbia, Zemlja gruva. L'esibizione di Konstrakta è la terza della seconda semifinale, ovvero della serata del 12 maggio, sul palco del PalaOlimpico di Torino.

 

Konstrakta all'Eurovision 2022

La cantante serba ha sbaragliato la concorrenza vincendo Pesma za Evroviziju '22, manifestazione musicale a cui hanno partecipato ben 32 concorrenti. Konstrakta con "In corpore sano" è uscita vincitrice dal concorso canoro guadagnando la possibilità di rappresentare la Serbia all'Eurovision Song Contest di Torino. 

Possibilità di vittoria

"In corpore sano" non sembra avere quella vocazione internazionale che è richiesta ai brani che partecipano solitamente all'Eurovision Song Contest. Proprio per questo motivo, difficilmente potrebbe riuscire a raggiungere la finale. Sono molte altre le canzoni di maggior sostanza. Questo brano, però, è un tentativo apprezzabile di puntare l'attenzione su un tema come quello della forma fisica di cui non si parla molto spesso. 

Il testo di "In corpore sano"

"Tutto è chiaramente visibile sulla pelle. Ad esempio, cerchi scuri intorno agli occhi indicano problemi al fegato. Rossore intorno alle labbra forse una milza ingrandita?Una milza ingrandita non è buona, non è bella". Ecco, siamo oltre il surreale. Bel tentativo, ma un testo del genere sarebbe stato l'ideale per programmi come "Elisir" o "Medicina 33". All'Eurovision 2022 sembra alquanto azzardato. Per dire, Luca Carboni con "CI vuole un fisico bestiale" era stato decisamente più coinvolgente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?