Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 mag 2022

"Il mio viaggio in Texas e nel mondo dei robot"

La studentessa del liceo Giovio sul primo gradino del podio al “Best Robotics“ con un programma per la raccolta differenziata intelligente

12 mag 2022
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti
La squadra di Agata De Maria, in alto a destra in una foto ricordo del suo viaggio di studio negli Stati Uniti

"Ho scelto di intraprendere un’esperienza all’estero perché mi sembrava un modo per conoscere meglio il mondo e uscire dalla mia comfort zone. Mi sto trovando molto bene, ho conosciuto un sacco di gente stupenda". E a 17 anni - oltre ad uscire dalla “comfort zone“ col programma dell’agenzia YouAbroad, per studiare alla Eaton High School di Haslet - ha vinto il campionato nazionale Best Robotics (Boosting Engineering, Science, and Technology) in Texas. Agata De Maria vive a Centro Valle Intelvi, dove tornerà a fine maggio, al termine di un viaggio studi cominciato il 13 agosto 2021. Frequenta il quarto anno del liceo scientifico - indirizzo scienze applicate al biomedico - al liceo Paolo Giovio di Como.

"Robotics club è un’attività scolastica che mi ha accompagnato durante tutto l’anno all’estero – spiega Agata –. ho deciso di iscrivermi a questo club della mia scuola ancora prima del primo giorno di scuola; durante il tour che mi hanno fatto fare appena arrivata". Galeotto fu un robot che uno studente stava trasportando da una parte all’altra della scuola e che ha incrociato la sua strada: "Mi sono incuriosita e alla fine del tour tra i tanti volantini dei vari club mi sono focalizzata su “Eaton robotics”", racconta così "una delle decisioni più importanti del mio anno all’estero". Del gruppo fanno parte 50 studenti, tra i quali anche alcuni alunni delle scuole medie. Insieme ci si allena per partecipare alla competizione “Best Robotics“ che ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti e le studentesse all’ingegneria, alla scienza e all’informatica. La sfida verte sulla costruzione e progettazione di un robot in grado di svolgere determinate attività autonomamente, utilizzando principalmente materiali riciclati. Nello specifico Agata ha sviluppato un progetto legato alla raccolta differenziata, programmando un robot in grado di riconoscere i diversi materiali di scarto, separandoli e portandoli nei contenitori giusti senza inciampare in ostacoli sul percorso.

"Il mio club si divide in teams: construction, programming, marketing, design, safety – spiega la studentessa del liceo Giovio –. Io faccio parte di programming e construction; nella competizione abbiamo vinto il primo posto nazionale di “autonomous programming challenge”, vincendo come primo posto per vari altri campi e arrivando primi per “Best Award for overall top score”. Ci siamo impegnati molto durante la gara ma abbiamo anche avuto tempo per il divertimento e per stringere amicizie". Esperienze e legami che porterà con sé a casa, il 31 maggio. "Robotics non è solo un club per Nerd – tiene a precisare Agata –, si possono trovare tutti i tipi di personalità. Grazie a robotics ho trovato amici fantastici e ho imparato come lavorare in squadra divertendomi sempre. Sono entrata nel club non conoscendo nessuno e ne uscirò avendo stretto amicizie che ricorderò per sempre".

Si.Ba.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?