Il presidente dell’Apt Moretti con Vittorio Brumotti

Livigno (Sondrio), 13 giugno 2018 - Livigno  è sempre più “active” ed è decisa ad aggredire anche il mercato milanese. Presentazione in grande stile a Milano per la località turistica valtellinese più cool, quella che ha una marcia in più delle altre e che riesce sempre a reinventarsi e a trovare soluzioni interessanti per lo sviluppo turistico, senza perdere le sue peculiarità.

L’Apt di Livigno, dopo un’attenta analisi di mercato, ha deciso di proporre la sua offerta turistica nel capoluogo meneghino per entrare in maniera più decisa su un mercato potenzialmente enorme. L’offerta del Piccolo Tibet valtellinese è veramente completa e assai varia, sia per quel che riguarda la stagione estiva sia per quella invernale. Il turista che sceglie Livigno come meta delle vacanze può sbizzarrirsi nelle molteplici attività proposte: dalle passeggiate classiche sui numerosi e bellissimi sentieri, alle evoluzioni in mtb nei bike park del Carosello 3000 e del Mottolino, alle gite in bici, all’equitazione, al volley e allo sci. Eh sì perché il 24 agosto a Livigno ci sarà la gara di fondo su un tracciato di neve naturale, sfruttando lo snowfarm (il metodo per lo stoccaggio della neve attraverso un telone termico).

"Abbiamo presentato l’offerta estiva di Livigno. Per noi è una prima volta a Milano. C’è la ferma volontà di sbarcare in maniera convinta e decisa sul mercato milanese, di prossimità – ha detto ieri Luca Moretti, presidente dell’Apt livignasca – e per farlo abbiamo deciso di presentare la nostra offerta proprio a Milano. Secondo uno studio, il cittadino milanese percepisce Livigno con un’immagine distorta e non reale, come località fredda e lontana. E’ vero che a Livigno le temperature scendono anche a meno 20 o 30 gradi ma è nostra intenzione mostrare ai milanesi che anche con la colonnina del mercurio così in basso è possibile effettuare tantissime attività, far vedere loro che si può sciare, correre, andare con le ciaspole e far tanto altro ancora. Per questo verranno prodotti servizi, con relative immagini, su Livigno per le emittenti locali che le manderanno poi in onda. Solo così i milanesi avranno un’immagine “vera” di cosa succede realmente a Livigno".   L'Apt crede nel binomio sport e turismo. "Da un'indagine della Nielsen, l’unico target in grandissima crescita è quello relativo al flusso prodotto dal turismo sportivo (siamo vicini al 108%)! Per noi avere questo target sportivo è essenziale. Noi lo chiamiamo Active, da un lato c’è la famiglia attiva che interagisce con le risorse naturali di Livigno e dall’altro lato abbiamo il professionista che sfrutta i 1800 metri di quota come una risorsa per migliorare la propria performance. All’interno di questi due estremi c’è tutto, l’ambiente “Active” unico che Livigno può offrire".