I soldi e la droga sequestrati (Anp)
I soldi e la droga sequestrati (Anp)

Castione (Sondrio), 9 ottobre 2018 - Fermato per un furtarello all’Iperal di Castione, lo hanno trovato con un vero e proprio laboratorio per produrre droga. Sabato notte i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sondrio hanno arrestato un cittadino romeno 46enne, disoccupato, da anni residente nella Bassa Valle e già conosciuto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato fermato dal personale della vigilanza del centro commerciale perché si ipotizzava che avesse rubato prodotti dagli scaffali dell’ipermercato. Alla pattuglia, chiamata per effettuare i dovuti accertamenti, l’uomo ha consegnato spontaneamente gli articoli di piccola manovalanza che aveva rubato, ma il successivo controllo ha permesso di ritrovargli addosso altri due cacciaviti e 3 spinelli. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire un vero e proprio laboratorio di stupefacenti all’interno del piccolo appartamento: 2 piante di marijuana con una ricca inflorescenza, il cui peso supera il chilo, erano ancora da cimare, mentre altri 2 chili di marijuana erano stati già preparati e divisi in diverse confezioni, oltre a circa 22 grammi di hashish confezionati.

Il materiale necessario per la coltivazione indoor, circa 2 chili di steli di piante di precedenti coltivazioni e 260 grammi di semi di canapa fanno ipotizzare che vi sia stata precedentemente una ricca coltivazione e che era intenzione dello straniero continuare il business. I carabinieri hanno trovato, inoltre, due mazzette di denaro per un totale di circa 2400 euro. Al romeno è costata ben più dei 28 euro (il valore degli articoli rubati al supermercato) la spesa di sabato sera. Oggi l’interrogatorio davanti al Gip.