Entusiasmo per le prospettive milanesi di Geas

Sesto San Giovanni (Milano), 28 giugno 2018 - Chiamatelo Allianz Geas Basket. Da oggi e sicuramente per i prossimi tre anni, perché questa è la durata dell’accordo di sponsorizzazione che è stato siglato ieri mattina a Milano, al 47°piano della Torre Allianz, l’edificio più alto della città meneghina. Il Geas Sesto, plurititolato club di basket, vincitore della prima coppa campioni femminile italiana, con un vivaio da cui pesca tutta Italia, oggi ha uno sponsor tutto nuovo. Quello stesso Geas che solo un anno fa era sull’orlo del baratro, pronto a chiudere e sparire per sempre per via dei debiti, oggi è più vivo che mai e dopo la doppia donazione del benefattore segreto incassa ora 500mila euro per il prossimo triennio.

«Quello che si firma oggi è più che un accordo di sponsorship: è un incontro tra visioni e missioni che hanno molto in comune», le parole del presidente Filippo Penati, che è riuscito a dare ossigeno alla società di viale Marelli. E che aggiunge: «Faccio una promessa: non faremo brutta figura, nel senso che non solo vogliamo essere riconoscenti di questa fiducia che ci viene concessa ma vogliamo essere all’altezza della sfida che abbiamo davanti». Che significa lottare per restare in A1, combattere per tornare a essere protagonisti del massimo campionato italiano di pallacanestro femminile. «Siamo in A1 per restarci. A inizio anno crederci è stato un atto di fede. Ora è successo qualcosa di magico, anche se non è la prima volta: al Geas accade spesso», ricorda Giulia Arturi.

Allianz ha scelto il Geas Basket di Sesto proprio per il gesto di Giulia e delle sue compagne che, a inizio della passata stagione, erano pronte a scendere in campo con la maglia rossonera anche senza la certezza di un rimborso. «È stato questo lato umano che ci ha colpito e convinto. Siamo orgogliosi di supportare il Geas Basket, una squadra con una storia importante nella tradizione italiana della pallacanestro femminile, che ha saputo raggiungere risultati sportivi di primissimo livello. Le atlete hanno dimostrato dedizione e attaccamento alla maglia, affrontando con sacrificio e determinazione le iniziali difficoltà della passata stagione, raggiungendo addirittura la  promozione in A1», il commento del direttore generale di Allianz, Maurizio Devescovi. Firma del contratto, firma dei palloni, foto di rito sul tetto di Milano, con la nuova maglia: l’Allianz Geas è pronto per restare in orbita. «La città è orgogliosa di voi», la chiosa del sindaco di Sesto, Roberto Di Stefano.