Il bacino dovrebbe sorgere vicino alle case
Il bacino dovrebbe sorgere vicino alle case

Bresso (Milano), 10 settembre 2019 - Un quarto ricorso al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche e una biciclettata lungo il fiume Seveso per dire no alla vasca di laminazione nel Parco Nord. Il comitato “No Vasca” continua la sua battaglia contro l’invaso artificiale che finirebbe, come confermato anche dal progetto esecutivo lo scorso 5 agosto, a meno di 100 metri dai balconi del Supercondominio di via Papa Giovanni XXIII. L’entusiasmo dei residenti di questi palazzi, nella zona Sud di Bresso, ha ripreso vigore da una decina di giorni; la Corte di Cassazione ha annullato la sentenza del Tribunale Superiore che nel settembre 2017 aveva bocciato il loro ricorso sulla Valutazione di impatto ambientale (Via) delle acque del Seveso nell’invaso.

Il tribunale amministrativo di competenza sulle acque dovrà ora tener conto della legittimità dell’istanza presentata dal Supercondominio. Questo è il primo dei ricorsi. Il secondo e il terzo, già depositati, riguardano il progetto definitivo della vasca, adottato dalla Conferenza dei servizi regionale del 28 giugno 2017. Le due istante interessano "sia il progetto in quanto tale sia l’approvazione dello stesso progetto da parte del commissario governativo, dopo l’annullamento della sospensiva alla costruzione della vasca da parte del governo nel settembre 2018 - spiega Matilde Minella, portavoce del Comitato No Vasca -. Siamo molto soddisfatti della sentenza della Cassazione. Non solo siamo legittimati a ricorrere contro la vasca ma ci viene riconosciuto un importante ruolo. Si tratta di una svolta emblematica nella vicenda".

Nei prossimi giorni, il comitato si confronterà con gli avvocati: "Come abbiamo sempre detto, procederemo a ogni step dell’iter progettuale - continua Minella -. Dopo la presentazione del piano esecutivo il 5 agosto, intendiamo ricorrere con un’istanza anche su questo ultimo passaggio. E sarebbero quattro al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche". Oltre alle carte bollate, gli abitanti del quartiere Papa Giovanni torneranno a manifestare: questa volta in bici. Domenica 22 settembre, alle 11.30, parteciperanno alla biciclettata “Puliamo il mondo-Puliamo il Seveso”; il punto di ritrovo è accanto al centro sportivo di via Deledda. "Qui attenderemo l’arrivo dei comitati che provengono dalle altre città - conclude la portavoce Minella - Ci sposteremo nella zona dove vogliono costruire la vasca nel Parco Nord per un breve presidio. Sarà l’occasione per proporre ancora una volta le nostre ragioni. Poi, raggiungeremo Palazzo Lombardia a Milano".