Accoltella tre persone: un morto e due feriti. Nel riquadro Davide Frigatti (Spf)
Accoltella tre persone: un morto e due feriti. Nel riquadro Davide Frigatti (Spf)

Cinisello Balsamo (Milano), 13 aprile 2015  - Assolto per infermità mentale, però dovrà restare almeno 5 anni in ricovero psichiatrico. Ma nessun risarcimento dei danni per le vittime della sua follia omicida. E' la sentenza pronunciata dalla Corte di Assise di Monza per Davide Frigatti, il grafico pubblicitario di 34 anni di Cinisello Balsamo che nel giugno scorso ha accoltellato a morte l'addetto di un autolavaggio, Franco Mercadante, 52 anni e ferito gravemente altre due persone, il benzinaio Francesco Saponara, ridotto in stato vegetativo e Dario Del Corso, che stava passeggiando con il suo cane al parco Nord.

Le accuse di omicidio e lesioni personali volontarie sono state cancellate da una perizia psichiatrica chiesta dal pm monzese Giulia Rizzo titolare dell'inchiesta che definisce il grafico pubblicitario totalmente incapace di intendere e di volere al momento delle aggressioni perche' sofferente di schizofrenia grave con delirio mistico religioso paranoide e socialmente pericoloso. I difensori di parte civile hanno tentato invano di mettere in dubbio l'infermità mentale totale del 34enne per sentire pronunciare dai giudici una condanna al risarcimento dei danni, possibile in alternativa soltanto con una difficile causa civile.