Quotidiano Nazionale logo
3 feb 2020

Morto a 98 anni Giuseppe Degrada: addio al paracadutista reduce di El Alamein

L’ultimo volo per il “figlio della Folgore“, uno dei sopravvissuti della celebre battaglia

gabriele moroni
Cronaca
Il lancio in tandem di Giuseppe Degrada con il parmigiano Valerio Grassi
Il lancio in tandem di Giuseppe Degrada con il parmigiano Valerio Grassi

Canevino (Pavia), 3 febbraio 2020 - «Fra due anni lo faccio ancora", aveva promesso lo scorso anno, dopo essersi lanciato con il paracadute, in tandem, da 1.500 metri d’altezza. Il vecchio leone lo avrebbe fatto di sicuro se sabato notte la morte non se lo fosse portato via dalla sua casa di Canevino, alla soglia dei 99 anni. Giuseppe Degrada era nato a Spessa Po, il 15 aprile 1921. Figlio dell’Oltrepò Pavese, vissuto per trent’anni a Casalmaggiore, era uno degli ultimi reduci della battaglia di El Alamein. Lo scoppio della guerra, nel 1940 coincide con il servizio militare per il ragazzo Pino, che lavora in campagna come “famèi”. Quando compie 21 anni, prende il brevetto di paracadutismo a Tarquinia. Sogna la “Folgore” e ci arriva. Conosce un giovane ufficiale, anche lui pavese, Gianni Brera. "Mi chiese - ricordava Pino - di fargli da attendente, aiutandolo in ufficio. Ma a me interessava lanciarmi col paracadute, non la scrivania". Lo caricano su un aereo: "Destinazione Malta", gli viene detto. É un bluff. L’isola viene solo sorvolata: il fronte è il deserto africano.

La morte sfiora a più riprese il parà Degrada ,gli inglesi lo catturano mentre ripiega a piedi. Quattro anni di prigionia, due in Egitto, uno in Palestina, l’ultimo ancora in Egitto. Nel 1946 il rientro in Italia, quando la guerra è finita da un pezzo. Il lavoro come tipografo a Milano. L’approdo a Casalmaggiore nell’’83, già in pensione. L’impegno nel volontariato con la Cooperativa Santa Federici. Il ritorno in terra oltrepadana. A 96 anni il lancio con il paracadute. "Avrei voluto aspettare i cento anni, ma poi ho pensato che era meglio anticipare. Non è che non stia bene, ma dopo l’intervento all’anca di qualche anno fa, sa com’è ...". É il 25 aprile 2017 e Degrada celebra a modo suo la Liberazione. Il bis il 29 giugno di un anno fa. Pino Degrada ha compiuto 98 anni. "E a cento lo rifarò", annuncia. L’ex ragazzo della Folgore era atteso da un altro volo.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?