Pavia, 9 marzo 2018 - Sanzioni per circa 34mila euro, oltre alla denuncia penale. Il gestore di un ristorante-pizzeria in città, di nazionalità egiziana, è stato deferito all'autorità giudiziaria, in stato di libertà, e multato per le molte irregolarità trovate dai carabinieri nel corso di un apposito servizio coordinato della Compagnia di Pavia insieme al Nucleo ispettorato del lavoro.

Nel ristorane-pizzeria i militari hanno riscontrato numerose violazioni "in materia di valutazione dei rischi - sono le contestazioni - sicurezza e protezione aziendale". Inoltre è stato trovato nel ristorante-pizzeria un lavoratore "in nero". Per questo, oltre alla maxi-multa, è scattata anche la denuncia penale. Gli stessi carabinieri della Compagnia di Pavia, sempre nell'ambito del medesimo servizio coordinato per il controllo del territorio, effettuato non solo a Pavia ma anche nel circondario del capoluogo provinciale, sono intervenuti in un supermercato a San Martino Siccomario, dove hanno denunciato, in stato di libertà, per il reato di tentato furto aggravato, un 25enne di nazionalità romena. L'uomo è stato sorpreso dal personale dello stesso supermercato, che ha chiamato i carabinieri, mentre cercava di nascondere nel suo giubbotto cosmetici e capi d'abbigliamento. La refurtiva è stata recuperata dai militari e riconsegnata ai responsabili dell'esercizio commerciale.