Il Rosso Stop costa 44mila euro. Ma fa incassare tre volte tanto

Tre multe al giorno per il passaggio con il semaforo rosso. Emerge dai riscontri dei due impianti mortaresi che vigilano...

Il Rosso Stop costa 44mila euro. Ma fa incassare tre volte tanto
Il Rosso Stop costa 44mila euro. Ma fa incassare tre volte tanto

Tre multe al giorno per il passaggio con il semaforo rosso. Emerge dai riscontri dei due impianti mortaresi che vigilano appositamente su questo tipo di violazione. Quello tra corso Torino, via Belvedere e via Olevano è attivo da quasi 25 anni; l’altro, tra corso Garibaldi e piazza Marconi che vigila anche su via Mazzini e via Principe Amedeo, è stato collocato in primavera.

Le sanzioni sono state complessivamente tra le 900 e le mille. Va sottolineato come il bruciare il semaforo rosso sia considerata una delle situazioni potenzialmente più pericolose, tanto che sono previste sanzioni di 167 euro se l’infrazione avviene di giorno e di 222 se avviene tra le 22 e le 7 cui si aggiungono 6 punti decurtati dalla patente. I ricorsi sono pochissimi. Tra l’altro il sistema fornisce anche le immagini delle violazioni, ragione per cui metterle in discussione diventa complesso. Peraltro, e anche questo non è un dato scontato, le sanzioni vengono pagate quasi sempre entro le scadenze previste. L’installazione del dispositivo costa alle casse comunali qualcosa meno di 44mila euro d’affitto nell’arco di un triennio, investimento ampiamente ripagato dalle multe che valgono tre volte tanto.

U.Z.