Renate, esonerato Pavanel. Ora obiettivi su Foschi

Calcio C. L’allenatore paga il momento di crisi, fatale il ko con l’AlbinoLeffe

Renate, esonerato Pavanel. Ora obiettivi su Foschi

Renate, esonerato Pavanel. Ora obiettivi su Foschi

Sono servite 48 ore al Renate per emettere una sentenza per alcuni scontata dopo la sconfitta contro l’AlbinoLeffe. Da domenica notte Massimo Pavanel non è più l’allenatore. La dirigenza si è presa tutto sabato per riflettere, poi nel tardo pomeriggio di domenica un summit a cui hanno partecipato sicuramente i due direttori Magoni e Crippa e il presidente Gigi Spreafico ha certificato l’esonero del tecnico che era partito benissimo (squadra quarta dopo otto turni) prima di precipitare in una spirale negativa senza fine che ha trascinato le pantere a ridosso della zona playout. A metà ottobre tutto sembrava apparecchiato per il classico, sontuoso girone d’andata a cui eravamo abituati per poi assistere alla brusca frenata nel ritorno. Che è arrivata prima. La società quindi fa il primo ribaltone, paga l’allenatore, a gennaio pagheranno sicuramente i giocatori (in primis gli attaccanti), ma in generale il Renate paga il desiderio di cambiare rotta e stile introdotto da Oscar Magoni che in estate aveva dichiarato la volontà di puntare su profili più pronti per la categoria e meno scommesse, spesso vinte. La scelta di Pavanel ben sintetizzava la nuova politica societaria. Come del resto la scelta di certi giocatori. Ma forse uscire troppo dal seminato fa male. E adesso? Ora la squadra è affidata a Gioacchino Adamo, mentre si sonda il mercato degli allenatori che con le nuove norme offre un ventaglio di opportunità più ampio. E, a questo proposito, non è da escludere che sia già partita una telefonata a Luciano Foschi, esonerato a Lecco dopo la promozione in B ma che a Renate mantiene saldissime amicizie. Ma ha un biennale da risolvere con la famiglia Di Nunno. Discorsi più o meno simili per Tabbiani e Colombo. Circolano i nomi di Nicolò Napoli, all’estero negli ultimi anni e di Vanoli. Attenzione anche a Gaburro, senza panchina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su