Calcio Serie C. Il Renate a fari spenti. Sono tutti sul mercato

Il calciomercato del Renate per la stagione 2024/25 è avvolto dal mistero: tutti i giocatori sono sul mercato, compreso l'allenatore Foschi. Incertezza e attesa per la costruzione della squadra.

Il Renate a fari spenti. Sono tutti sul mercato

Il Renate a fari spenti. Sono tutti sul mercato

Classicissima la domanda in questo periodo del calciomercato, meno scontata la risposta. Anzi quasi spiazzante. "…ma i nostri giocatori sono tutti sul mercato!". A Oscar Magoni si chiede a quale punto sia la costruzione della squadra 2024/25 alla luce di quanto avvenne lo scorso anno quando il direttore sportivo partì lancia in resta allestendo quasi per intero l’organico. Quest’anno le cose non vanno così, magari Magoni fa semplicemente pre-tattica o è un cambio di abitudini rispetto al passato quando era solito fornire i nomi di chi era già sicuro di indossare la casacca nerazzurra. "Vero, ci sono quelli sotto contratto, vedremo se rimarranno oppure no…". Insomma tutti in discussione? Così pare. Non sono in scadenza i portieri Ombra e Fallani, i difensori Anghileri, Auriletto, Bosisio, Possenti, in mezzo Currarino e Vassallo e le due punte Rolando e Bocalon. Non tutti resteranno. Forse sono gli strascichi della fallimentare stagione appena terminata, ma di nomi ne escono zero. "Stiamo valutando tantissimi giocatori, ce ne sono parecchi in agenda" si limita a dire. Qualche nome comunque è circolato, ma Magoni non si sbottona. Secondo aspetto, l’allenatore. Sarà Luciano Foschi al 100% ma non si può ancora annunciarlo (è ancora sotto contratto con il Lecco fino al 2025). Tra le parti ci sarebbe l’accordo per la rescissione, ma a tirarla per le lunghe è stata la società bluceleste da poco passata di mano a Aliberti. Foschi sperava di rescindere con i Di Nunno per guadagnare qualche giorno ma così non è stato. Ora la palla passa al nuovo proprietario che però non ha ancora nominato i suoi collaboratori. Di riflesso ne risente anche la situazione di Foschi – che sta comunque lavorando a stretto contatto con Magoni – e del Renate. Che si radunerà il 10 luglio, dopo il ritiro nelle valli bergamasche a Piazzatorre.

Ro.San

Continua a leggere tutte le notizie di sport su