Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Premuroso va a trovare gli anziani zii Li deruba di soldi e gioielli: preso

I carabinieri sono riusciti a recuperare i preziosi in un “compro oro“ prima che venissero fusi

alessandro crisafulli
Cronaca
I carabinieri hanno ricostruito il caso e denunciato il nipote ingrato
I carabinieri hanno ricostruito il caso e denunciato il nipote ingrato
I carabinieri hanno ricostruito il caso e denunciato il nipote ingrato

di Alessandro Crisafulli I carabinieri della Stazione di Carate hanno denunciato un 52enne per furto in abitazione. Quella di parenti. L’uomo, infatti, durante una visita di cortesia a degli anziani zii, con la scusa di vedere e ammirare la loro abitazione, si era impossessato dei loro soldi e degli oggetti in oro – ricordi di una vita – presenti in casa. La vicenda è avvenuta qualche giorno fa a Carate. Lui, conosciuto ai carabinieri per i precedenti in materia di stupefacenti, durante la visita, con il pretesto di potere usufruire del bagno prima e di girare la casa poi, si era intrufolato nella camera da letto degli anziani (lui 84 anni, lei 87) e della badante per poi lasciare di fretta l’abitazione. La prima a insospettirsi era stata proprio la badante che si era accorta della borsa aperta e del portafoglio svuotato lasciato all’interno del bagno. Tuttavia anche la camera da letto si presentava in disordine e con i cassetti aperti e da una veloce verifica i due anziani si erano accorti dell’ammanco di oggetti preziosi. I carabinieri immediatamente intervenuti sul posto, raccolte le testimonianze delle vittime, hanno focalizzato l’attenzione sul parente venuto in visita e con un’indagine lampo l’hanno rintracciato e perquisito. Dagli accertamenti eseguiti a casa dell’uomo gli investigatori hanno trovato una ricevuta di un “compro oro” della zona che descriveva la vendita di oggetti risultati compatibili con quelli rubati a casa degli anziani. Il 52enne, denunciato, ha ammesso le proprie colpe giustificandosi che con quei soldi aveva fatto il pieno alla macchina e un po’ di spesa, comprese alcune dosi di cocaina: per questo motivo è stato segnalato anche alla Prefettura di Monza. I carabinieri si sono poi diretti al “compro oro” giungendo in tempo per recuperare gli oggetti rubati, appena prima che fossero avviati alla fusione. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?