Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
28 mag 2022
28 mag 2022

Trump alla lobby delle armi: la risposta alla strage è armare tutti gli insegnanti

L'ex tycoon si ricandida e attacca i democratici: "Mandiamo un sacco di infrastrutture militari all'Ucraina e non siamo in grado di difendere il nostro Paese"

28 mag 2022

Houston (Texas)  - “L’esistenza del male nel nostro mondo non e’ una ragione per disarmare i cittadini che sanno usare le armi”. L’ha ribadito piu’ volte l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel suo intervento alla convention del Nra (National Rifle Association of America) a Houston, in difesa del Secondo emendamento della Costituzione americana che garantisce il diritto di possedere armi. “Una delle missioni del Nra e’ addestrare le persone a difendere le loro famiglie e le loro comunita’”.

Ogni anno Nra mette a disposizione “125 mila istruttori addestrati che a loro volta addestrano un milioni di americani a gestire un’arma”, ha ricordato Trump. “Ogni giorno quest’addestramento salva delle vite. Spesso avere un’arma e’ un deterrente”. Trump attacca Biden dal palco della convention Nra a Houston in quello che suona come un vero e proprio comizio in vista di una discesa in campo per il 2024. «Se siamo in grado di inviare miliardi in Ucraina possiamo anche fare tutto quello che è necessario per mettere in sicurezza le scuole», ha attaccato.

«Vogliamo salvare le vite dei nostri bambini, le scuole non dovrebbero essere il bersaglio più facile da colpire», ha detto l’ex presidente rilanciando la proposta di armare gli insegnanti. «Non c’è niente di più pericoloso di una zona ‘libera dalle armì», ha incalzato Trump. «Quando sarò presidente per la seconda volta, mi occuperò di eliminare il male». Di fatto l'annuncio di una sua candidatura alle elezioni del 2024 anche se comunque dovrà passare per le primarie del partito repubblicano.

L’ex presidente ha delineato per quasi un’ora il suo programma per la sicurezza sottolineando che non ci sarà mai più un definanziamento della polizia.Poi ha accusato i democratici di “politicizzare” la sparatoria di Uvalde (Texas), costata la vita a 19 bambini e a due insegnanti, e si e’ scagliato contro i loro “grotteschi sforzi” per controllare la vendita delle armi. Trump ha difeso il Secondo emendamento e fatto ripetuti riferimenti a una sua ricandidatura alla presidenza degli Stati Uniti. «Ci andremo a riprendere quella Casa Bianca che amiamo tanto e renderemo l'America più sicura, più ricca e più grande di sempre».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?