Il celebre scrittore inglese William Shakespeare
Il celebre scrittore inglese William Shakespeare

Buenos Aires - "L'ha detto la televisione", si diceva una volta, per teorizzare l'autorevolezza di una notizia. Non sempre, oggi, è ancora così. Uno dei più importanti scrittori in lingua inglese, per me un maestro, è morto. Stiamo parlando di William Shakespeare. La notizia ci ha scioccati". Così una presentatrice televisiva argentina del Canale 26 ha confuso, in diretta, il mitico scrittore inglese con il suo omonimo William "Bill" Shakespeare, 81 anni, divenuto noto nei mesi scorsi in quanto il primo uomo al mondo ad aver ricevuto il vaccino anti-covid, morto ora per una malattia non correlata al virus.

L'anziano inglese aveva rappresentato un simbolo nella lotta al virus. È stato infatti il primo a ricevere l'inoculazione del vaccino contro il Coronavirus. Una fotografia, quella che lo ritrae mentre un'infermiera gli inietta il vaccino, che rimarrà negli annali, nella speranza che possa essere stata (i dati attuali lo testimonierebbero) la svolta decisiva nella battaglia contro la pandemia. "Questo farmaco cambierà le nostre vite, e soprattutto il nostro modo di vivere", commentò Shakespeare, Bill per gli amici e i familiari, quando nel dicembre scorso ricevette l'attesissimo prototipo del vaccino Pfizer BioNTech, posando serio di fronte a fotografi e troupe televisive.

Degente di una casa di cura - l'omonimo del celebre autore della letteratura inglese e mondiale - fu inserito dal servizio sanitario nazionale (Nhs) al secondo posto in assoluto, primo uomo, fra le persone da vaccinare nel Regno. Una settimana prima di lui toccò alla paziente numero uno, nonna Margaret Keenan, 91 anni residente come lui a Coventry, in Inghilterra. Il consigliere di Coventry e amico di Shakespeare, Jayne Innes, ha confermato che l'uomo è morto la scorsa settimana, aggiungendo che "il miglior tributo a Bill è avere fatto il vaccino".