Oltre seimila morti in un solo giorno a causa del Covid. Un dato che non si era mai registrato nel subcontinente asiatico che da mesi sta vivendo alle prese con gli effetti devastanti della pandemia a causa, in particolare, della variante che proprio in quell'area si è sviluppata.

Record assoluto di decessi da Covid in un solo giorno in India. Secondo i dati pubblicati questa mattina sul sito del ministero della Salute di Nuova Delhi, nell'arco delle ultime 24 ore ben 6.148 persone hanno perso la vita a causa del nuovo coronavirus. I nuovi casi sono invece sono oltre 94 mila (94.052 per l'esattezza).

Si tratta di un quadro da più parti definito "apocalittico", che straccia ogni primato precedente a livello mondiale. Non è comunque escluso che tale «cifra monstre» sia dovuta al ritardo nella comunicazione dei dati da parte dello stato del Bihar, al confine col Nepal, che dopo una rivalutazione delle proprie stime totali ha messo in conto 3.951 vittime in più rispetto alle 5.478 precedentemente censite portando il totale effettivo a 9.429. Con questi numeri, l'India arriva dunque a contare 359.676 decessi dalla comparsa della malattia.

Numeri elevatissimi ma che cominciano a far registrare qualche segnale di miglioramento. Nel frattempo, infatti, si conferma il trend in calo dell'infezione che resta comunque a livelli elevati. Il numero dei nuovi casi è rimasto anche nelle ultime 24 ore, per il terzo giorno consecutivo, al di sotto della soglia dei 100 mila con 94.052 nuove diagnosi di positività. Complessivamente, dalla sua apparizione il Covid nel subcontinente ha infettato fino a oggi 29.183.121 persone.

L'india, che ha una popolazione che sfiora un miliardo e 400 mila persone, ha sinora vaccinato una cifra intorno al 5% della popolazione adulta.