Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Usa, bimba di 10 mesi muore per overdose da droghe: era nipote dello scrittore Paul Auster

Il padre della piccola è accusato di omicidio colposo. La polizia non ha fornito dettagli su come la bambina sia entrata in contatto con le droghe

Dallas Police block the street near police headquarters, Saturday, June 13, 2015, in Dallas. Multiple gunmen toting automatic weapons opened fire on officers outside Dallas Police headquarters early Saturday morning, before one man fled the scene being chased by police in what witnesses described as an armored van, according to Dallas Police Chief David Brown. (ANSA/AP Photo/Tony Gutierrez)
Polizia Usa (Ansa)

Washington, 17 aprile 2022 -  Shock a Brooklyn. Una bimba di 10 mesi è morta per un'overdose di eroina e fentanyl. Lo riferisce il New York Times spiegando che la bimba, Ruby Auster, è la nipote dello scrittore Paul Auster. Il padre della piccola, Daniel Auster, di 44 anni, è accusato della sua morte, secondo quanto ha detto la polizia.

La bimba è stata trovata priva di sensi l'1 novembre scorso in una casa in Bergen Street a Park Slope, Brooklyn, ed è stata dichiarata morta in ospedale. Sempre secondo quanto ha riferito la polizia, citata dal quotidiano newyorchese, l'ufficio del medico legale ha successivamente stabilito che è morta per "intossicazione acuta" da droghe. Auster è stato accusato di omicidio colposo ed è stato condotto nell'ufficio del procuratore distrettuale. La polizia non ha fornito dettagli su come la bambina sia entrata in contatto con le droghe.

Ventisei anni fa il figlio dell'autore di 'Trilogia di New York' era stato coinvolto in un noto caso di omicidio che vide Michael Alig, e un suo complice uccidere lo spacciatore Andrew Melendez e poi gettare il cadavere nell'Hudson. Auster dichiarò poi di aver rubato a Melendez 3.000 dollari e fu condannato alla libertà vigilata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?