Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 gen 2022

Eurolega, all'Olimpia basta un ultimo quarto di fuoco per vedere l'Alba

I milanesi superano nel finale la formazione tedesca (84-76) e risalgono al quarto posto. Bene gli italiani: brillano Ricci e Datome

18 gen 2022
sandro pugliese
Sport
© TVRG Gianpaolo Ricci (Olimpia Milano)
AX Armani Exchange Milano vs Alba Berlino
Turkish Airlines EuroLeague - 18a giornata regular season
Assago (MI) 18-01-2022
Mediolanum Forum
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas/AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Pippo Ricci, sontuoso ultimo quarto per lui contro Berlino
© TVRG Gianpaolo Ricci (Olimpia Milano)
AX Armani Exchange Milano vs Alba Berlino
Turkish Airlines EuroLeague - 18a giornata regular season
Assago (MI) 18-01-2022
Mediolanum Forum
foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas/AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Pippo Ricci, sontuoso ultimo quarto per lui contro Berlino

MILANO - Ha bisogno di uno sprint nel 4° periodo l'Armani Exchange per trovare ancora un successo nella sua brillante Eurolega superando così l'Alba Berlino per 84-76. La formazione di una città che i milanesi potrebbero non dover più visitare se riusciranno ad arrivare fino in fondo alla competizione, visto che è di stasera il "rumor" che le Final Four possano essere spostate dalla capitale tedesca alla serba Belgrado che garantirebbe una capienza "garantita" della Stark Arena.

L'Olimpia con un'inedita divisa verde-oro, tanto lontana dagli storici colori biancorossi quanto bella, ritrova così anche il 4° posto in classifica, frutto di un cammino da 12 vittorie su 18 gare. A ridestarla è soprattutto Pippo Ricci, bravo a uscire dalle maglie di una gara sonnacchiosa e cambiarla con la sua energia in attacco e in difesa, dopo i 5' di "nulla" nel 1° tempo: arrivano tutti nei 12' finali i suoi 10 punti (2/2 da 2 e 2/2 da 3)e 3 rimbalzi, oltre ad una serie di pregevoli lavori in retroguardia. 

L'inizio di Datome (3/3 da 2 e 3/8 da 3), rientrante anche in Eurolega, è scintillante con 7 punti in partenza (9-5). E a proposito di ritorni, colpisce anche quello di Daniels che, al primo pallone toccato dopo oltre 3 settimane di stop per Covid, spara la tripla dall'angolo per il sorpasso sul 25-24, dopo che i tedeschi avevano chiuso il 1° periodo avanti. La gara va ad elastico, una tripla di Blatt (il figlio dell'ex coach di Treviso) spinge i tedeschi sul 28-32 con un break di 0-8 al quale l'AX reagisce con la stessa moneta sull'asse Rodriguez-Datome (36-32).

Non basta per prendere la guida del match visto che all'intervallo l'Alba è ancora avanti 38-40, l'AX si accende quando Rodriguez prima dispensa un alley-oop per Tarczewski e poi spara dall'arco il 53-52 al 27'. Poi è il turno del combattente Pippo Ricci: segna una tripla, poi realizza il 60-59 del 30' convertendo un rimbalzo e poi dà nuovo gas a inizio 4° periodo con un'altra bomba per il 63-59, mentre in difesa si immola in un paio di occasioni. E' lo stimolo giusto per cambiare la faccia perché da quel momento i milanesi non si guardano più indietro con Hall e Datome che chiudono i conti con il primo vantaggio in doppia cifra (76-65 al 36'). Venerdì i biancorossi tornano di nuovo in campo, alle ore 18 saranno di scena in quel di Mosca contro il Cska per il big-match del 22esimo turno. 

ARMANI EXCHANGE MILANO-ALBA BERLINO 84-76 (22-24; 38-40; 60-59)
MILANO: Melli 10, Grant 7, Rodriguez 9, Tarczewski 8, Ricci 10, Biligha ne, Hall 4, Delaney 4, Daniels 3, Hines 12, Bentil 2, Datome 15. All. Messina
BERLINO: Lo 13, Da Silva 8, Smith 5, Eriksson 4, Schneider, Olinde 6, Koumadje 6, Sikma 9, Blatt 9, Zoosman 10, Lammers 6. All. Gonzalez
Note: tiri da 2: MI 23/36, AB 16/31; tiri da 3: MI 9/26, AB 9/25; tiri liberi: MI 11/11, AB 17/18; rimbalzi: MI 29 (Melli 9), AB 28 (Olinde 6); assist: MI 19 (Rodriguez 9), AB 20 (Sikma 6)

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?