Aaron White, non è bastata a Milano la sua migliore prestazione della stagione
Aaron White, non è bastata a Milano la sua migliore prestazione della stagione

Milano, 21 novembre 2019 - Questa volta non ce la fa l'Olimpia a cambiare inerzia nell'ultimo quarto e cade per la prima volta in casa l'Armani Exchange pur giocando una partita gagliarda contro l'Efes Istanbul. Finisce 76-81 con le squadre stremate dalla fatica del doppio turno ravvicinato che si sono "trascinate" fino al 35', prima di decretare il vincitore nel rush finale. Le difficoltà di Milano si vedono anche dal 12/31 da 3 punti, come dal 46% da 2 soffrendo tanto le lunghe leve dei 221 cm di Pleiss, che vanificano una buona applicazione difensiva che limita la coppia d'oro Larkin-Micic ben oltre la sua media stagionale. Ad un passo ancora da un'incredibile "doppia doppia" Rodriguez che chiude con 11 punti e 9 assist, mentre è Brooks (8 punti e 8 rimbalzi) l'unico impiegato 30 minuti in una rotazione davvero vorticosa per gestire le energie.

Fin dall'inizio è una gara che vive di strappi tra squadra stanche delle battaglie di 48 ore prima. Con le triple di Roll e Brooks i biancorossi si portano avanti 12-9, poi Larkin ispira il 12-16, ma a cavallo tra primo e secondo periodo arriva finalmente sul palcoscenico anche Aaron White che sigla 8 punti praticamente di fila per il 25-19. Ancora Larkin riporta avanti i suoi sul 28-33 al 15', ma poi è il turno di Rodriguez che prende in mano i milanesi invertendo la tendenza servendo due assist al bacio a Tarczewski il 39-36. Anche se nel finale è proprio il pivot americano che perde la testa prendendo un tecnico a pochi secondi dalla fine del tempo (39-41 al 20').

L'Efes prende le fila della partita con le triple di Anderson e Micic toccando il massimo vantaggio sul 49-57. Milano non si spaventa, lentamente rientra tanto che riesce a rimettere pure la testa avanti con 4 punti consecutivi di un positivo Mack a inizio ultimo quarto (64-62). Si arriva pari a 5' dalla fine (68-68), poi è Larkin che si erge a protagonista con 5 punti in fila (68-73 al 37'). E' il vantaggio che poi i turchi si portano dietro fino alla fine della partita con l'Olimpia che non riesce a compiere il miracolo.

 

ARMANI EXCHANGE MILANO-EFES ISTANBUL 76-81 17-16; 39-41; 60-62
MILANO: Mack 8, Micov 10, Biligha 5, Moraschini ne, Roll 8, Rodriguez 11, Tarczewski 6, Nedovic 9, Cinciarini ne, White 8, Brooks 8, Scola 3. All. Messina
ISTANBUL: Larkin 17, Beaubois 10, Singleton 11, Balbay, Gecim ne, Sanli 6, Tuncer ne, Pleiss 14, Micic 6, Anderson 3, Peters 8, Simon 6. All. Ataman
Note: Tiri da 2: MI 16/38, EI 17/37; Tiri da 3: MI 12/31, EI 8/23; Tiri liberi: MI 8/10, EI 23/24; Rimbalzi: MI 36 (Brooks 8), EI 38 (Pleiss 12); Assist: MI 19 (Rodriguez 9), EI 18 (Micic 6)