Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

Milano, 24 novembre 2021 – Sfida chiave in Champions League per il Milan, che in casa dell’Atletico Madrid deve vincere per sperare di proseguire nella competizione: 1-0 il finale in favore del Diavolo grazie al gol di Messias.

Ecco le pagelle rossonere:

MILAN (4-2-3-1):

Tatarusanu 6,5 Subito chiamato in causa da De Paul, risponde presente ma il resto della prima frazione la passa a riposo. Svegliato dal tentativo di Lemar, compie interventi non complicati ma fondamentali riscattando la serata nera di Firenze.
Kalulu 6,5 Responsabile della corsia destra a posto di Calabria, viene incitato da Ibra dalla panchina: primo tempo bene, con personalità.
65’ Florenzi 6 Buon approccio al match, ha il piede caldo ma a volte fa la scelta sbagliata preferendo l’azione personale.
Kjaer 6,5 Presidia bene l’area di rigore occupandosi di monitorare Suarez: vince la maggior parte dei duelli e mostra il carattere giusto per una sfida come questa. Ci prova di testa nella ripresa sul piazzato di Theo.
Romagnoli 6 Il capitano cerca di infondere calma al reparto: legge bene le situazioni di gioco e copre quasi sempre a dovere.
Hernandez 6,5 Padrone della fascia sinistra trova De Paul sulla sua strada: coinvolto nella maggior parte delle azioni offensive rossonere, è ispirato. Lemar non usa le buone maniere con lui.
Tonali 6,5 Fulcro del centrocampo, da lui riparte l’azione rossonera: solita visione di gioco, tanti diversi contrasti. Illumina con giocate di classe a cercare i compagni con qualità.
65’ Bakayoko 6 Entra e si fa subito ammonire per fallo su Koke: si fa sentire in mezzo al campo sfiora il gol del vantaggio ma Savic gli nega la gioia della rete.
Kessie 7 Contiene in mezzo al campo facendo spesso valere il fisico badando al sodo. Tenta il tiro senza fortuna ma la prestazione c’è: regala un assist al bacio per Messias in occasione dell’1-0.
Saelemaekers 6,5 Titolare inamovibile in Champions, gioca tra le linee favorendo il fraseggio rossonero: Pioli lo telecomanda dalla panchina, chiude su Carrasco all’occorrenza. Spende tantissimo in una gara generosa.
Diaz 6,5 Molto propositivo fin dalle prime battute di gioco, ha tante idee ma spesso non si concretizzano. Le azioni più interessanti partono dai suoi piedi e si vede che sta ritrovando la condizione dei tempi migliori.
75’ Bennacer 5,5 Spreca un corner prezioso appena entrato, per il resto fa il suo senza strafare.
Krunic 6 Smista palloni e scambia con Theo, buon contributo in campo in una sfida ad alta intensità.
65’ Messias 7,5 Entra bene e serve un assist perfetto a Bakayoko, conquistandosi falli interessanti da sfruttare: è l’uomo partita segnando il gol del vantaggio
Giroud 5,5 Controllato a vista da Gimenez, resta un po’ fuori dal gioco nel primo tempo: severo il giallo per fallo su Koke. Nella ripresa tenta un paio di giocate azzardate senza trovare la via del gol.
65’ Ibrahimovic 6,5 Si fa subito vedere servendo un pallone d’oro a Messias: sfiora il bis sotto porta ma è il contributo a tuttocampo che dà a fare la differenza.
All. Pioli 7 La squadra vive di fiammate ma palesa il carattere giusto per una partita da dentro o fuori: fa quattro cambi insieme nella ripresa cambiando il volto al Milan e azzeccando la scelta di fidarsi di Messias che porta avanti la speranza rossonera nel cammino europeo.
Voto squadra 7.

A disposizione: Desplanches, Mirante; Ballo-Touré, Gabbia, Leao, Maldini.

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Savic, Gimenez, Hermoso; Llorente, Lemar, Koke, De Paul, Carrasco; Suarez, Griezmann. A disp. Lecomte; Lodi, González, Vrsaljko; Herrera, Kondogbia; Correa, Cunha. All. Simeone.