Quotidiano Nazionale logo
26 mar 2022

Juve-Inter, De Vrij e Brozovic al lavoro per esserci. Attesa per Lautaro

Fase di stallo sul fronte rinnovi: troppo delicato il momento della stagione

Marcelo Brozovic
Marcelo Brozovic

Milano, 26 marzo 2022 -  Marcelo Brozovic e Stefan De Vrij faranno di tutto per esserci domenica 3 aprile in Juventus-Inter. Entrambi hanno lavorato anche nei giorni lasciati liberi per gli altri giocatori rimasti fuori dalle convocazioni delle nazionali. Stanno provando a superare i rispettivi guai muscolari, un edema al polpaccio destro per il centrocampista croato, una distrazione al soleo della gamba sinistra per l'olandese.
Inzaghi conta di poterli schierare dal 1', ma le risposte decisive arriveranno solo verso la parte finale della prossima settimana, con l'avvicinarsi del fischio d'inizio. Al momento il tecnico non può contare sui due giocatori e su due positivi al Covid, Lautaro Martinez e Matias Vecino. L'argentino è rimasto a Milano, non ha potuto raggiungere il paese natale a causa della positività riscontrata prima della partenza e da domani spera di poter avere buoni riscontri da un tampone per iniziare in gruppo la preparazione verso Juventus-Inter. L'uruguaiano ha invece avuto notizia del virus solo quando era già ad allenarsi con i compagni di nazionale. Sta seguendo il periodo di isolamento, potrebbe ancora giocare Cile-Uruguay, per quanto la gara sia ormai ininfluente (la Celeste si è qualificata a Qatar 2022 battendo 1-0 il Perù).
Molte delle scelte per il derby d'Italia dipenderanno anche dalle condizioni di forma di chi tornerà dagli impegni con le nazionali. C'è chi ha affrontato gare difficili e decisive (i due azzurri Barella e Bastoni, i cileni Vidal e Sanchez) e chi aveva e ha tuttora davanti delle amichevoli come Dumfries, Skriniar, Perisic e Dzeko o delle partite che poco contano (Correa con la già qualificata Argentina). Finora nessuno si è particolarmente distinto, un ulteriore segnale di un periodo di forma generale in ribasso a causa del quale la corsa scudetto si è fatta molto più complicata.
Proprio per il particolare momento, con la fase cruciale della stagione alle porte, difficilmente ci saranno novità a breve sui rinnovi di Handanovic e Perisic o su quello di Skriniar, il cui accordo è comunque in scadenza solo nel 2023. Lo slovacco ha chiarito più volte di voler proseguire in nerazzurro, dichiarazioni che mettono in discesa la strada verso un prolungamento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?