Quotidiano Nazionale logo
2 mag 2022

L'Inter tira un sospiro di sollievo: per Barella solo una contusione

Il centrocampista dovrebbe essere a disposizione già per la gara di venerdì contro l'Empoli

mattia todisco
Sport
Nicolò Barella, 24 anni, paga pesantemente il pugno sulla gamba a Militao del Real
Nicolò Barella

Lo spavento sembra passato: Nicolò Barella ha preso solo una contusione al ginocchio destro. Poco prima dell'inizio del recupero di Udinese-Inter, sul finire del secondo tempo, il centrocampista ha avvertito un problema al ginocchio destro e si è fermato. Inzaghi, che aveva già programmato la sostituzione tra Perisic e Gosens, ha dovuto fare dietrofront e inserire Vecino per il centrocampista azzurro, che non riusciva più a correre.

Già alla fine della gara, fermato dai tifosi per alcuni selfie, lo stesso Barella aveva però rassicurato sulle sue condizioni: “Sto bene”. Lo stesso avevano fatto i componenti dello staff medico con Inzaghi, che infatti nelle interviste del post-gara non appariva preoccupato. Oggi la conferma: in effetti pare sia soltanto una botta, la speranza è che si possa riassorbire nei prossimi giorni. Non ci saranno nemmeno gli esami solitamente previsti per degli infortuni ritenuti “meritevoli” di approfondimenti.

Il giocatore dovrebbe prendere regolarmente posto a centrocampo venerdì alle 18.45, quando l'Inter affronterà l'Empoli al Meazza (già quasi sold out) nel primo dei due anticipi della terzultima di campionato. L'altro, Genoa-Juventus, vedrà in campo i bianconeri di scena l'11 maggio nella finale di Coppa Italia proprio contro la formazione guidata da Inzaghi.

Una vicinanza di gare che potrebbe influenzare qualche scelta di formazione da parte del tecnico interista, anche se l'obiettivo scudetto resta una priorità. Bisogna vincere le restanti tre gare, ma per far sì che arrivi il tricolore serve contemporaneamente una sconfitta del Milan.

Rispetto alla trasferta di Udine tornerà a disposizione Calhanoglu, squalificato per la partita della Dacia Arena, mentre Bastoni proverà a riprendersi dal problema muscolare accusato nella giornata di Bologna-Inter. Più probabilmente potrà esserci nella sfida alla Vecchia Signora. Possibile anche un avvicendamento tra Darmian e Dumfries a destra, mentre in attacco Dzeko, Martinez e Correa sono in lizza per due maglie.

La sfida in Friuli ha invece sancito il recupero di Samir Handanovic, che fino all'ultimo ha tentato (ed è riuscito) di recuperare per l'impegno di campionato, evitando così a Radu un'altra presenza a pochi giorni dalla “papera” che ha condannato lui e la squadra a Bologna.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?