Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 mar 2022

Un grattacielo sulle aree Falck

Diciassette piani per duemila persone con palestra, bar, terrazze: sarà il centro direzionale di Intesa Sanpaolo

30 mar 2022
laura lana
Economia
Il rendering della torre sulle aree Falck che ospiterà il gruppo bancario
Il rendering della torre sulle aree Falck che ospiterà il gruppo bancario
Il rendering della torre sulle aree Falck che ospiterà il gruppo bancario
Il rendering della torre sulle aree Falck che ospiterà il gruppo bancario

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Sesto San Giovanni (Milano) - Intesa Sanpaolo plana a Sesto con il suo centro direzionale. Il più grande istituto di credito in Italia sposterà la sua sede sulle aree Falck. Il fondo immobiliare "Unione 0", gestito da Prelios e partecipato da Hines e Cale Street, ha chiuso un contratto preliminare "per la locazione di oltre 15 anni della torre a uso direzionale che sorgerà nel primo lotto". Dove i cantieri sono già stati avviati da alcune settimane, oltre allo studentato da 705 posti, all’albergo con 301 camere gestito da Accor, alle residenze e alla Città della Salute e della Ricerca, ci sarà una torre di 29mila metri quadrati che ospiterà gli uffici di Intesa Sanpaolo.

L’immobile si svilupperà su 17 piani fuori terra, a cui se ne aggiungono 3 interrati e oltre 1.600 metri quadrati di terrazze verdi fruibili. "Intesa Sanpaolo è diventata un riferimento a livello internazionale, grazie ai finanziamenti infrastrutturali sostenibili posti al servizio della crescita del Paese e il progetto MilanoSesto ne è l’esempio - commenta Luca Tedesi, responsabile Immobili e Acquisti Intesa Sanpaolo -. Per sottolineare ulteriormente la necessità e la bontà dell’operazione abbiamo deciso di essere presenti anche noi in quest’area, che sarà d’esempio in Europa proprio per innovazione e sostenibilità sociale e ambientale". Il progetto del nuovo edificio porta la firma dello studio di architettura Citterio-Viel & Partners "e si caratterizzerà mettendo al centro sia le persone e i nuovi approcci e modalità di lavoro in ufficio, che la sostenibilità ambientale, puntando all’ottenimento del livello più elevato tra le più autorevoli certificazioni". Dovrà accogliere fino a 2mila persone, offrendo postazioni di lavoro singole e in open space, oltre ai servizi condivisi per il benessere in azienda (palestra, bar, area eventi).

"I grandi progetti di rigenerazione urbana come MilanoSesto sono particolarmente stimolanti e ci aiutano ad attrarre i più grandi talenti del settore", ha sottolineato Luigi Aiello, general manager corporate and business development del Gruppo Prelios. Mentre Mario Abbadessa di Hines Italy continua a ricordare che "senza l’impegno finanziario di Intesa Sanpaolo, questo importante progetto non sarebbe stato possibile". Ci sono voluti oltre 20 anni per concretizzare questo risultato. Era il 2000 quando l’imprenditore sestese Giuseppe Pasini era a un soffio dal far planare Banca Intesa sulle ex Falck. Poi l’affare sfumò e i terreni passarono di mano in mano senza che un solo cantiere fosse realizzato fino a oggi.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?