“Via Berlusconi“. Un refendum per decidere

“Via Berlusconi“. Un refendum per decidere

“Via Berlusconi“. Un refendum per decidere

Ci sarà una consultazione popolare per intitolare un luogo a Silvio Berlusconi (nella foto): ma pare escluso che gli venga dedicato il lungolago. I cittadini potranno solo dire se sono favorevoli o no. "L’area del territorio da intitolare a Berlusconi sarà individuata dalla maggioranza". Dopo le polemiche dei giorni scorsi seguite al “no” alla richiesta dell’opposizione di intitolare il Lungolago di Milano 3 a Silvio Berlusconi, ideatore della cittadella dei vip e molto legato a Basiglio, arriva, come annunciato dalla maggioranza, la consultazione popolare.

Nei giorni scorsi la lista Lidia Reale ha votato contro la mozione presentata dall’opposizione per intitolare il lungolago a Silvio Berlusconi nonostante questo fosse stato fatto per altri personaggi benemeriti di spicco, "nostri concittadini – precisa Lidia Reale – impegnati nella valorizzazione e nella coesione della comunità di Basiglio". Nel comunicato che annuncia la consultazione popolare Lidia Reale specifica che "Silvio Berlusconi, grande imprenditore, ha lasciato un segno indelebile nella storia basigliese. A lui si deve la realizzazione di Milano 3, città giardino, dove molti hanno deciso di vivere per gli alti standard di qualità della vita. È certamente un esempio di illuminata visione imprenditoriale". Tuttavia "non corrisponde a quei valori di gratuità e attenzione al bene comune cui l’amministrazione intende ispirarsi per il conferimento delle benemerenze o delle intitolazioni di vie, piazze, giardini, edifici, sale pubbliche". E la sindaca replica anche alle accuse dell’opposizione che la sua sia una maggioranza di centrosinistra. "Non rispondiamo ad alcuna logica di partito. Lo abbiamo detto più volte, ma evidentemente ci sono esponenti della minoranza che non vogliono farsene una ragione".

Massimiliano Saggese

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro