Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 apr 2022

Nuovo booster Hipra, Niguarda cerca volontari per test: chi può farlo

Il vaccino di produzione spagnola, a base proteica, è destinato a chi è già stato immunizzato o ha avuto il Covid. L'ospedale milanese partecipa a una ricerca internazionale

14 apr 2022
featured image
Un vaccino anti Covid
featured image
Un vaccino anti Covid

Milano - AAA candidati cercansi per testare un nuovo vaccino per la dose booster anti Covid. L'ospedale Niguarda di Milano partecipa a una ricerca internazionale (approvata da AIFA e dall'Istituto Spallanzani) per la sperimentazione di fase III del vaccino iberico Hipra, in fase di valutazione dell'agenzia europea Ema, e cerca volontari. "Si tratta di un farmaco prodotto dall'azienda spagnola Hipra, che, a differenza di quelli in uso adesso nel nostro Paese, è su base proteica - spiegano dell'ospedale -. Questo significa che gli antigeni, ossia gli agenti che ci conferiscono l'immunizzazione, sono delle proteine sintetiche che riproducono il recettore della proteina spike. Contiene, inoltre, un adiuvante che serve ad amplificare e potenziare la risposta immunitaria agli antigeni".

Alla base del siero quindi "una tecnologia già utilizzata in passato per la produzione di diversi altri vaccini, come quello per l'influenza, per l'epatite A o per il papilloma virus. In questo caso, il vaccino è pensato per essere utilizzato come richiamo (booster) per le persone che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario".

Si cercano dunque volontari dai 16 anni di età, che abbiano già ricevuto, da almeno 3 mesi, una o due dosi dei  vaccini Pfizer, Moderna, AstraZeneca o Janssen. Può partecipare allo studio anche chi ha contratto il Covid19 da almeno un mese. "I volontari riceveranno una dose di rinforzo (booster) di questo nuovo vaccino in fase di sperimentazione e saranno monitorati con visite di controllo e prelievi di sangue per valutare la sicurezza e la risposta dell'organismo.

Per partecipare, scrivere a: studiovaccinocovid@ospedaleniguarda.it, indicando quali vaccini si sono eseguiti, la data dell'ultima dose, l'età e un contatto telefonico (cellulare).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?