CALD, lavorare insieme per Università Inclusiva
CALD, lavorare insieme per Università Inclusiva

Milano, 20 ottobre 2016 - Per la prima volta, 13 Università lombarde lavorano insieme per la promozione e l’affermazione di una cultura dell’inclusione delle persone con disabilità anche nel sistema universitario.

Superando ogni barriera e competizione, i Rettori degli Atenei si ritrovano, venerdì 21 ottobre, dalle 9 alle 13, all’Università Iulm per rinnovare l’impegno assunto nel 2011 con la nascita del CALD – Coordinamento Atenei Lombardi per la Disabilità. Un incontro aperto al pubblico per fare il punto sulle attività svolte nell’ultimo quinquennio e presentare a istituzioni, genitori e studenti progetti per il futuro come la Convenzione con l’Ufficio Scolastico Regionale, sempre orientati a fare dell’Università e del sistema scolastico un luogo di eccellenza sul tema della Disabilità e dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

Intervengono: Mario Negri, Rettore Università IULM; Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lombardia; Giuseppe De Rita, CENSIS; Delia Campanelli, Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia; Elio Borgonovi, coordinatore CALD. Tavola rotonda dei Rettori delle Università aderenti al CALD Durante il convegno, presentazione del libro Università: Una rete per l’inclusione in ricordo di Walter Fornasa, primo Coordinatore CALD.