Milano, 9 agosto 2018 - "La capotreno non va licenziata, gli italiani sono esasperati". Lo dice il prof di sinistra, e io sono d'accordo con lui". Così su Twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini, rilanciando l'intervista rilasciata dal sociologo Ricolfi al Quotidiano Nazionale sul caso dell'annuncio "anti-zingari" sul treno Milano-Cremona.

"I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c...". È l’annuncio che i viaggiatori hanno sentito diffondersi martedì alle 12.50 sul treno regionale 2653 partito da Milano venti minuti prima e diretto a Cremona e Mantova. Alcuni passeggeri hanno denunciato il fatto sui social newtwork e con mail di protesta all'azienda. Trenord ha aperto un'indagine interna.