I carabinieri sul luogo del ritrovamento
I carabinieri sul luogo del ritrovamento

Senago (Milano), 31 gennaio 2019 - Era attivo sull'asse dello spaccio Genova-Milano Lamaj Astrid, 41enne albanese scomparso nel 2013 da Genova, i cui resti sono stati trovati murati nella cavità di una parete quindici giorni fa, all'interno di un'abitazione di un residence a Senago (Milano); proprio sulla sua attività di pusher gli inquirenti stanno concentrando le indagini per risalire ai responsabili dell' omicidio.

È quanto trapela dall'attività svolta fino ad oggi dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza, coordinati dalla Procura. L'uomo, le cui tracce si erano perse nel gennaio di sei anni fa, precedenti per droga alle spalle, sarebbe stato un 'collettore' del traffico di droga tra il porto di Genova e le piazze del Milanese. Risalendo ai suoi contatti in ambienti criminali, gli investigatori avrebbero fatto passi avanti nelle indagini.