Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 giu 2022

Salone del Mobile 2022, cala il sipario con 262 mila visitatori

Provenienti da 173 Paesi, più di metà operatori di settore e buyer. Maria Porro: "Abbiamo dato nuova carica, ora inizia il cambiamento"

13 giu 2022
stefania consenti
Cronaca
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano
Soddisfatta e orgogliosa Maria Porro, 38 anni, presidente di Salone del Mobile.Milano

di Stefania Consenti "Un successo oltre le aspettative, con ben 262.608 mila presenze in sei giorni da 173 Paesi, non abbiamo fatto la massa critica del 2019 ma non era il nostro obiettivo. Il Salone ha parlato tante lingue nuove, ha riconfermato la sua leadership internazionale, grazie ad una composizione ampia, con tantissime new entry: India, Vietnam, Corea del Sud, Canada". Maria Porro, presidente del Salone del Mobile.Milano, è stanca ma felice del "risultato che premia le aziende,il lavoro di gruppo, siamo stati il motore che ha riacceso nel migliore dei modi la città, con la quale il rapporto è sempre strettissimo". "Ed è prezioso e irrinunciabile - rimarca la presidente - il contributo di ICE, che ci ha supportato nell’apertura verso nuovi mercati,così come cruciale è stato il ruolo del digitale che, in questa settimana come nei mesi precedenti, ha permesso di entrare in contatto con nuovi Paesi e mantenere saldo il rapporto con chi non c’era", appunto russi e cinesi che nel 2019 contavano 42mila presenze. "Ora avanti tutta sulla strada del cambiamento". Cala, quindi, nel migliore dei modi il sipario sulla sessantesima edizione del Salone del Mobile di Milano, dopo una settimana incredibile, per espositori, buyer con tanta voglia di esserci, ma anche per la città, che è stata gioiosamente invasa dal "popolo del design". E già c’è la data del prossimo anno, dal 18 al 23 aprile. Boom di presenze e di contratti. "Gli affari sono andati benissimo - conferma Claudio Feltrin, presidente di FederLegno Arredi - con ordini siglati direttamente in fiera, come non si vedeva dagli anni Ottanta, e apertura a nuovi mercati. Dopo tre anni e due mesi dalla chiusura dell’ultimo Salone è veramente un risultato che riempie di gioia e conferma la formula vincente della manifestazione". "Alcuni espositori avrebbero anche voluto uno spazio maggiore", ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?