Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 lug 2022
francesca grillo
Cronaca
13 lug 2022

Rapina la banca e si giustifica: l’ho fatto per il mio cane malato

13 lug 2022
francesca grillo
Cronaca

di Francesca Grillo

Quando ha puntato il taglierino verso gli impiegati della banca, ha urlato che sarebbe tornato in carcere ma non gli importava, perché i soldi che stava portando via dalle casse gli servivano per il cane malato. Un volto noto a Corsico: G.P., le iniziali del 42enne residente in città, nel 2018 era conosciuto come parte della coppia di rapinatori delle farmacie. I “Bonnie e Clyde” di Corsico li chiamavano: lui guidava lo scooter, rubato, lei, la ex compagna, dietro, a fare da palo quando il 42enne faceva irruzione nei negozi armato di una pistola finta ma priva del tappo rosso, per intimidire le vittime e farsi consegnare gli incassi. Una decina di colpi, poi la coppia è stata presa dai carabinieri di Corsico che li hanno bloccati in flagranza dopo accurate indagini. Questa volta, i militari guidati dal tenente colonnello Domenico La Padula e dal tenente Armando Laviola ci hanno messo meno di un’ora a rintracciare il rapinatore, raccogliendo le testimonianze degli impiegati di banca e i filmati della videosorveglianza, in aggiunta alla conoscenza criminale del 42enne che ha consentito di individuarlo subito.

All’inizio, davanti ai militari che lo hanno fermato mentre passeggiava nella centrale via Cavour, ha cercato di negare, di dire che non c’entrava nulla lui, che era pulito, faceva il bravo perché aveva imparato la lezione. Ma l’affidamento ai servizi sociali non l’aveva fermato, e lunedì pomeriggio si è presentato nella filiale Bcc di via XXIV maggio armato di taglierino, con un cappello di paglia calato sugli occhi, occhiali scuri e mascherina chirurgica. "L’ho fatto per il mio cane, è malato, mi servono i soldi", ha tentato di giustificarsi dopo che i militari gli hanno trovato in casa i vestiti usati per la rapina, il taglierino e i 5mila euro in contanti portati via dalla banca. I carabinieri lo hanno arrestato e portato al carcere di San Vittore. L’accusa, come nel 2018, è di rapina aggravata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?