Quotidiano Nazionale logo
25 apr 2022

Quarta dose di vaccino anti Covid: parte il tour dell’unità mobile

Da domani fino all’11 maggio 2022, i professionisti dell’azienda sanitaria saranno infatti presenti nei Comuni del Nord Milano

laura lana
Cronaca

di Laura Lana

Dopo l’open day all’ospedale di Sesto della settimana scorsa, l’Asst Nord Milano organizza un tour dell’unità mobile per somministrare le quarte dosi agli over80 e agli over 60 in condizioni di elevata fragilità. Da domani fino all’11 maggio 2022, i professionisti dell’azienda sanitaria saranno infatti presenti nei Comuni del Nord Milano per il vaccino anti Covid-19 in accesso libero, senza prenotazione. La giornata di Pasquetta, al nosocomio di viale Matteotti, aveva visto 443 anziani e fragili rivolgersi al centro vaccinale. Ora si replica attraverso camper e gazebo, per arrivare direttamente in tutte le comunità dell’area.

Si inizia domani a Cusano Milanino a Palazzo Cusano in via Italia (ingresso da via Zucchi) dalle 9 alle 17, per continuare mercoledì a Cologno Monzese nella sede Avis di via Filippo Turati nella stessa fascia oraria. Giovedì l’unità mobile sarà a Sesto San Giovanni con un doppio appuntamento: al centro anziani Ancescao di via Milano 183 dalle 8 alle 12 e al centro anziani Acat di viale Italiavia Tonale dalle 13 alle 17.

Venerdì gli operatori dell’Asst Nord Milano saranno a Cormano nella sede della Croce rossa di via Leonardo da Vinci dalle 9 alle 17, mentre il 2 maggio approderanno a Cinisello Balsamo, sempre nel polo della Cri di via Giolitti e sempre nello stesso orario. Infine, il tour si chiuderà a Bresso l’11 maggio nell’ex biblioteca di via Cavour dalle 9 alle 17.

"Un ringraziamento va ai nostri professionisti e ai volontari che, ancora oggi come a Pasquetta in un giorno di festa, dimostrano di essere in prima linea nella lotta alla pandemia", ha commentato Elisabetta Fabbrini, direttore generale dell’Asst Nord Milano. La quarta dose può essere somministrata dopo almeno 4 mesi (120 giorni) dalla prima dose booster. Vanno presentati al momento i certificati vaccinali relativi alle precedenti somministrazioni e, per gli over60 fragili, la documentazione sanitaria che attesta la propria condizione di salute.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?