Il sindaco Beppe Sala davanti al Palasharp
Il sindaco Beppe Sala davanti al Palasharp

Milano, 16 febbraio 2019 - "Ricordo ai milanesi che possiamo essere contrari alle moschee, certo, ma la Costituzione dice che tutti i cittadini hanno diritto di pregare. Non li vogliamo li'? Saranno da un'altra parte". Queste le parole del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video pubblicato sul suo profilo Facebook in cui e' davanti al Palasharp, l'ex palazzetto dello sport da recuperare nella zona di Lampugnano. Sala aggiunge anche che "il Palasharp con un equivoco e' pensato come un luogo dove gli islamici pregano. Non e' cosi', c'e' un tendone di fronte e stiamo cercando di renderlo in sicurezza".

Sul futuro dell'area, poi, il sindaco sottolinea che "siamo pieni di leoni da tastiera che criticano, dicono che non si fa nulla ma stanno comodamente seduti davanti al loro pc. Noi siamo qua, non molliamo e certamente recupereremo questo spazio. Faremo un bando e contiamo entro fine anno di assegnare la struttura ad un nuovo gestore che la valorizzi".